Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 21 MAGGIO 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Settimana europea vaccinazioni/1. Oms Europa e Ecdc: “Grandi progressi ma ancora molto lavoro da fare”

In molti paesi della regione europea, la copertura vaccinale e il numero di malattie prevenibili con i vaccini continuano ad aumentare costantemente. Questo è un risultato straordinario e un investimento conveniente per il futuro. Ma non possiamo ignorare i bambini e gli adulti che non sono ancora protetti. Le malattie contagiose non rispettano i confini nazionali e gli sforzi per controllarli non possono fermarsi neanche lì

25 APR - I vaccini hanno trasformato le nostre società. Hanno aumentato le possibilità che ogni neonato raggiunga l'età adulta e che ogni adulto vaccinato mantenga una buona salute e benessere, contribuendo così enormemente alla produttività in ogni paese.
 
In molti paesi della regione europea, la copertura vaccinale e il numero di malattie prevenibili con i vaccini continuano ad aumentare costantemente. Questo è un risultato straordinario e un investimento conveniente per il futuro. 
 
La Settimana europea dell'immunizzazione 2019 celebra questo progresso in corso e i numerosi "eroi vaccinali" - dagli scienziati agli operatori sanitari, dai responsabili politici ai genitori e tutti gli altri - che lo rendono possibile.  
 
Allo stesso tempo, non possiamo ignorare i bambini e gli adulti che non sono ancora protetti. Le malattie contagiose non rispettano i confini nazionali e gli sforzi per controllarli non possono fermarsi neanche lì.
 
Il virus del morbillo ha continuato a diffondersi nella regione europea dell'OMS nel 2018, compresi i paesi dell'Unione europea, provocando oltre 80.000 infezioni e oltre 70 decessi. Purtroppo i dati relativi ai primi mesi del 2019 confermano questa situazione. 

 
Risoluzione congiunta e azione individuale in tutta Europa
I progressi verso la copertura sanitaria universale e, infine, il terzo target degli Obiettivi di sviluppo sostenibile “Garantire una vita sana e promuovere il benessere per tutti in tutte le età”, sono priorità in Europa. Eliminare il morbillo e la rosolia e proteggere i bambini e gli adulti da altre malattie prevenibili con il vaccino è una parte intrinseca del raggiungimento di questi obiettivi. Ciò richiede un'azione collettiva e la responsabilità per garantire un'alta copertura di vaccinazione per tutti.
 
Insieme ai nostri Stati membri, l'OMS e l'Unione Europea hanno adottato misure coraggiose per affrontare i divari di vaccinazione che offrono una porta aperta a qualsiasi malattia prevenibile da vaccino. Le attività avviate dal piano d'azione europeo sui vaccini dell'OMS, dalla raccomandazione del Consiglio sulla cooperazione rafforzata contro le malattie prevenibili con vaccino e dall'azione comune dell'Unione europea in materia di vaccinazione hanno conseguenze di ampia portata per i sistemi sanitari e le comunità. La nostra comune volontà di aumentare la copertura vaccinale deve essere avvertita in ogni comunità e struttura sanitaria in tutta la Regione.  
 
Allo stesso tempo, sono necessari più lavoro e più “eroi dei vaccini” per diffondere il messaggio che i vaccini funzionano. La Settimana europea di immunizzazione è un'opportunità importante per aumentare la consapevolezza sui vaccini tra i responsabili delle decisioni sia nelle famiglie che nei governi, e quindi contribuire a sostenere un accesso e una domanda elevati per i servizi di vaccinazione.
 
Essendo informati e condividendo i fatti sull'immunizzazione, ogni persona può svolgere un ruolo chiave nel garantire protezione a tutti e diventare un eroe vaccino.
 
Dott. Zsuzsanna Jakab
Direttore regionale, Ufficio regionale dell'OMS per l'Europa 
 
Dott. Andrea Ammon
Direttore del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie 
 
Fonte: Ecdc

25 aprile 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy