Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 22 MAGGIO 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Ibd. Analisi del respiro esame promettente

Un piccolo studo condotto apre nuove speranze nella diagnosi delle malattiei infiammatorie intestinali attraverso metodi semplici e non invasivi. L’anlisi del respiro si è dimostrato un test sicuro e affidabile per fare diagnosi differenziali tra IBD e colite ulcerosa e tra qeuste patologie e i controlli sani

13 MAG - (Reuters Health) – L’analisi del respiro con il naso elettronico può rilevare una malattia infiammatoria intestinale (IBD) e distinguere la colite ulcerosa dalla malattia di Crohn. È quanto emerge da uno studoo condotto in Gran Bretagna e pubblicato da Biosensor. Lo studio 
Covington e colleghi, della University Hospitals Coventry in Warwickshire hanno reclutato 14 persone con Malattia di Chron, 16 con colite ulcerosa e nove controlli per indagare se i composti organici volatili esalati con il respiro potessero essere usati come strumento diagnostico non invasivo e se la calprotectina fecale (FCP), un biomarcatore delle feci, potesse aggiungere un valore diagnostico.

I campioni di respiro sono stati analizzati utilizzando un naso elettronico sviluppato internamente e un gascromatografo-spettrometro di mobilità ionica presente in commercio. Entrambe le tecnologie sono riuscite a distinguere coerentemente persone affette da IBD rispetto ao controlli. Le aree sotto la curva, la sensibilità e la specificità sono state rispettivamente di 0,81, 0,67 e 0,89 per l’eNose e 0,93, 0,87 e 0,89 per il gascromatografo-spettrometro (GC-IMS).


Inoltre, sia l’eNose (0,88, 0,71, 0,88) che il GC-IMS (0,71, 0,86, 0,62) riuscivano distinguere la Malattia di Chron dalla colite ulcerosa. L’aggiunta della calprotectina fecale ai risultati dell’eNose non ha migliorato la distinzione tra Malattia di Chon e colite ulcerosa (0,74, 1,00, 0,56). Tuttavia, ha migliorato quella tra malattia di Chron e controlli e colite ulcerosa e controlli,. Senza FCP, i valori sono stati rispettivamente di 0,77, 0,55, 1,00 e 0,72, 0,89, 0,67; con la FCP, 0,81, 0,73, 0,78 e 0,90, 1,00, 0,78.
 
Fonte: Biosensors 2019
 

Marilynn Larkin
 

(Versione Italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

 

13 maggio 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy