Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 17 LUGLIO 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Al via il bando Aifa 2018: 6,5 mln per la ricerca indipendente

La somma verrà utilizzata finanziare progetti di ricerca condotti nell’ambito delle seguenti aree tematiche individuate dall’Agenzia: malattie rare, studi clinici controllati comparativi e chimeric antigen receptor T-cell (cellule CAR-T).  È ammessa la presentazione di studi clinici interventistici, studi osservazionali e meta-analisi. Il tetto massimo finanziabile per ciascun progetto è pari a 1,5 mln per gli studi interventistici, a 500.000 euro per gli studi osservazionali e a 75.000 euro per le meta-analisi.

28 MAG - È stato pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n. 123 del 28/05/2019) il bando Aifa 2018 per la ricerca indipendente sui farmaci. Si tratta di circa 1 milione di euro in meno rispetto ai 7,6 mln stanziati lo scorso anno. Il bando è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione dell’Agenzia lo scorso 19 aprile e prevede lo stanziamento di 6,5 milioni di euro per finanziare progetti di ricerca condotti nell’ambito delle seguenti aree tematiche individuate dall’Agenzia:
• Malattie rare
• Studi clinici controllati comparativi
• Chimeric Antigen Receptor T-cell (cellule CAR-T)
 
“L’Aifa considera il sostegno alla ricerca indipendente un investimento per l’acquisizione di conoscenze sull’efficacia, la sicurezza e l’appropriatezza d’uso dei farmaci specie in aree non ancora o non sufficientemente esplorate dalla ricerca profit. – afferma il Direttore Generale, Luca Li Bassi – Per tale ragione, in linea con gli indirizzi della nuova governance farmaceutica, il bando Aifa 2018 mira a generare evidenze con ricadute concrete sui pazienti e sul Servizio Sanitario Nazionale su alcuni temi ritenuti prioritari dall’Agenzia, quali le malattie rare, gli studi comparativi di efficacia e sicurezza tra farmaci per patologie ad alta rilevanza epidemiologico-clinica e assistenziale e le nuove terapie avanzate CAR-T”.

 
Le proposte di studio dovranno essere riferite in maniera esclusiva a una delle aree tematiche riportate nel bando quale ambito principale della ricerca. È ammessa la presentazione di studi clinici interventistici, studi osservazionali e meta-analisi.  Il tetto massimo finanziabile per ciascun progetto è pari a 1,5 milioni di euro per gli studi interventistici, a 500 mila euro per gli studi osservazionali e a 75 mila euro per le meta-analisi.
 
Le domande, rigorosamente in lingua inglese, dovranno essere inviate esclusivamente on line tramite il sistema accessibile al seguente link entro e non oltre le ore 18.00 del 30 luglio 2019.
 
Per richieste relative al bando e alle modalità di presentazione delle domande, sono disponibili due recapiti per argomenti rispettivamente di natura scientifico-regolatoria o tecnica:
 
- Supporto regolatorio e scientifico: Agenzia Italiana del Farmaco
Tel. 0039 06 5978 4225; 0039 06 59784430 (dal lunedì al venerdì 10:00 - 16:00)
e-mail: AIFAresearch2018@aifa.gov.it
 
- Supporto tecnico: Consortium of Bioengineering and Medical Informatics (CBIM)
Tel. 0039 0382 528759 (dal lunedì al venerdì 9:00 - 18:00)
e-mail: aifa@cbim.it
 
Il testo del Bando Aifa 2018 con i relativi allegati e le linee guida per la presentazione delle domande sono consultabili alla seguente pagina.          

28 maggio 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy