Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 14 OTTOBRE 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Oms lancia il mese dell’autocura. Le prime linee guida puntano su salute riproduttiva e sessuale. Nel mondo circa 400 mln di persone non accedono ai servizi sanitari

L'Oms ha lanciato la sua prima linea guida sugli interventi di auto-cura per la salute, con un focus sulla salute e sui diritti sessuali e riproduttivi. Alcuni degli interventi includono l'auto-campionamento per l'HPV e le infezioni trasmesse sessualmente, i contraccettivi auto-iniettabili, i kit predittivi di ovulazione domiciliare, l'autotest dell'HIV e l'autogestione dell'aborto medico. LE LINEE GUIDA - IL FOCUS SULLA SALUTE SESSUALE.

25 GIU - Dal 24 giugno al 24 luglio l’Oms ha promosso il “mese dell’autocura” rivolto soprattutto ai circa 400 milioni di persone in tutto il mondo che non hanno accesso ai servizi sanitari essenziali. Un problema destinato ad aggravarsi ulteriormente visto che entro il 2035 ci sarà una carenza stimata di circa 13 milioni di operatori sanitari in un quadro dove l'Oms stima che vi sia circa una persona su 5 della popolazione mondiale che vivrà in contesti che stanno vivendo crisi umanitarie.

Allo stesso tempo, nuovi strumenti diagnostici, dispositivi, farmaci e innovazioni digitali stanno trasformando il modo in cui le persone interagiscono con il settore sanitario.

In risposta a ciò, l'Oms ha lanciato la sua prima linea guida sugli interventi di auto-cura per la salute, con un focus in questo primo volume sulla salute e sui diritti sessuali e riproduttivi. Alcuni degli interventi includono l'auto-campionamento per l'HPV e le infezioni trasmesse sessualmente, i contraccettivi auto-iniettabili, i kit predittivi di ovulazione domiciliare, l'autotest dell'HIV e l'autogestione dell'aborto medico.

Gli obiettivi specifici delle linee guida sono:
• raccomandazioni basate su prove in chiave pubblica di interventi di auto-assistenza sanitaria, per il progresso della salute e diritti sessuali e riproduttivi (SRHR), con un focus sulle popolazioni vulnerabili e le situazioni con capacità limitata e poche risorse nel sistema sanitario;
 
• dichiarazioni di buone pratiche su programmi chiave e problemi operativi e di consegna quale servizio deve essere indirizzato per promuovere e aumentare un accesso sicuro ed equo nell’uso di interventi di auto-cura, anche per l'avanzamento di SRHR.

Queste linee guida prendono in considerazione le prove scientifiche che portano benefici alla salute di alcuni interventi che possono essere effettuati al di fuori del settore sanitario convenzionale, o anche, a volte con il supporto di un operatore sanitario. Non sostituiscono servizi sanitari di alta qualità, né costituiscono una scorciatoia per raggiungere una copertura sanitaria universale.

La cura di sé è "la capacità di individui, famiglie e comunità di promuovere la salute, prevenire le malattie, mantenere la salute e affrontare malattie e disabilità con o senza il supporto di un operatore sanitario".

Gli interventi di auto-cura rappresentano una spinta significativa verso una nuova e maggiore autoefficacia, autonomia e impegno nella salute per gli auto-assistenti e gli operatori sanitari. 

Nel lanciare questa linea guida, l'Oms riconosce come gli interventi di auto-cura potrebbero ampliare l'accesso ai servizi sanitari, anche per le popolazioni vulnerabili. Le persone partecipano sempre più attivamente alla propria assistenza sanitaria e hanno diritto a una scelta più ampia di interventi che soddisfano le loro esigenze nel corso della loro vita, ma dovrebbero anche essere in grado di accedere, controllare e avere opzioni accessibili per gestire la loro salute e il loro benessere.

Gli interventi di autocura sono un approccio complementare all'assistenza sanitaria che costituisce una parte importante del sistema sanitario. L'autocura è anche un mezzo per le persone che sono influenzate negativamente dalle dinamiche di genere, politiche, culturali e di potere, compresi coloro che sono sfollati con la forza, per avere accesso ai servizi di salute sessuale e riproduttiva, poiché molte persone non sono in grado di prendere decisioni in merito alla sessualità e alla riproduzione.

Promuovere un ambiente favorevole e sicuro in cui possano accedere e utilizzare gli interventi sanitari quando e dove scelgono, migliora l'autonomia e aiuta a migliorare la salute e il benessere di queste persone vulnerabili ed emarginate.

L'importanza degli interventi di auto-cura per la politica, i finanziamenti e i sistemi sanitari è stata finora sottovalutata e il suo potenziale non è stato pienamente riconosciuto, nonostante il fatto che le persone praticassero l'autocura da millenni.

La prima linea guida consolidata dell'Oms sugli interventi di auto-cura per la salute,  a partire dall'importanza della salute e dei diritti sessuali e riproduttivi, è un passo per mettere le persone al centro dell'assistenza sanitaria, portando loro interventi di qualità, mantenendo la responsabilità della salute sistema.

L'Oms sta valutando il ruolo degli operatori sanitari e le competenze di cui hanno bisogno per sostenere gli interventi di auto-cura. A oggi, le prove suggeriscono che l'auto-cura consente agli operatori sanitari di servire un numero maggiore di persone e utilizzare le loro capacità dove esiste il bisogno maggiore.

Le linee guida saranno ampliate per includere altri interventi di auto-cura, anche per la prevenzione e il trattamento di malattie non trasmissibili. L'Oms sta creando una comunità per l'auto-cura e promuoverà la ricerca e il dialogo in questo settore durante il mese di auto-cura.
 
 
 

Gli interventi di auto-cura portano i servizi sanitari alle persone. SELF-CARE RICHIEDE: (1) Riconoscere le persone come partecipanti attivi nel processo decisionale informato sulla salute (2) Un approccio olistico alla salute e al benessere nel corso della vita (3) Rispetto dei diritti umani, considerazioni etiche e uguaglianza di genere (4) Qualità, prodotti e interventi basati sull'evidenza












 
 
 

L'autosufficienza è un nuovo approccio all'assistenza sanitaria primaria













 
 

L'autosufficienza è un nuovo approccio all'assistenza sanitaria primaria













 
 

Auto-somministrazione di contraccettivi iniettabili. Un intervento avviato dalla donna che può migliorare la vita di molte donne che vogliono evitare la gravidanza.













 
 

L'auto-campionamento dell'HPV migliora lo screening per il cancro cervicale













 
 

25 giugno 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy