Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 18 SETTEMBRE 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Cardio-TC. Quando effettuarla?

Una meta-analisi condotta da un team tedesco ha valutato l’efficacia diagnostica della Cardio-TC nei pazienti con sospetta malattia coronarica. Dai dati raccolti, relativi a oltre 5 mila pazienti, l’esame ha dimostrato una sensibilità specificità rispettivamente pari al 95,2% e al 79,2%

25 GIU - (Reuters Health) – Una nuova ricerca, pubblicata dal BMJ, aiuta a capire quali sono i pazienti con sospetta malattia coronarica che traggono il massimo beneficio dalla Cardio-TC (Tomografia Computerizzata Coronarica – Angio TC delle coronarie). “I nostri risultati indicano che la Cardio-TC è molto accurata per le decisioni cliniche se i pazienti presentano una probabilità tra il 7% e il 67% di essere affetti da una malattia coronarica”, dicono gli autori principali dello studio, Robert Haase e Marc Dewey di Charite della University Medicine Berlin.
 
Al momento, le linee guida raccomandano di prendere in considerazione la Cardio-TC in casi di dolore toracico stabile per tutti i pazienti con angina pectoris (National Institute for Health and Care Excellence) o per coloro che presentano una probabilità del 15-50% di malattia coronarica (European Society of Cardiology)”.

La Cardio-TC è un’alternativa accurata non invasiva all’angiografia coronarica invasiva e può escludere la cardiopatia coronarica con sicurezza. Non è chiaro quali pazienti possano beneficiare maggiormente della procedura, come scrivono gli autori in un rapporto pubblicato online il 12 giugno nel British Medical Journal.


Lo studio
Lo studio è stato progettato per verificare la prestazione diagnostica della Cardio-TC in base alla probabilità clinica che i pazienti siano affetti da CAD. La ricerca è una meta-analisi dei dati di 5332 pazienti provenienti da 65 studi prospettici di accuratezza diagnostica che hanno confrontato la Cardio-TC con l’angiografia coronarica come standard di riferimento.

Secondo i risultati, con una probabilità pre-test del 7%, il valore predittivo positivo della Cardio-TC era del 50,9%, il valore predittivo negativo del 97,8%. I valori corrispondenti ad una probabilità pre-test del 67% erano 82,7% e 85,0%. La sensibilità e la specificità complessive della Cardio-TC erano rispettivamente del 95,2% e 79,2%.

“In questo intervallo di probabilità clinico da basso a intermedio, la Cardio-TC è stata in grado di stratificare accuratamente i pazienti in quelli con una probabilità post-test inferiore al 15%, nei quali dovrebbero essere considerati altri motivi per il dolore al torace e quelli con un probabilità superiore al 50%, per cui si raccomandano ulteriori test”.

La Cardio-TC con più di 64 file di detettori si è dimostrata più sensibile e specifica rispetto a quella fino a 64 file di detettori; quindi, secondo ricercatori, bisognerebbe usare la tecnologia Cardio-TC più recente. Le prestazioni diagnostiche della Cardio-TC non erano significativamente influenzate dal tipo di angina pectoris, ma erano leggermente migliori negli uomini e peggiori nei pazienti più anziani.

Questa meta-analisi basata sui dati dei singoli pazienti può “aiutare i medici a identificare meglio i pazienti per i quali la Cardio-TC è il test diagnostico più appropriato”, concludono i ricercatori.

Fonte: BMJ 2019

Megan Brooks

(Versione italiana per Quotidiano Sanità/Popular Science)

25 giugno 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy