Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 23 SETTEMBRE 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Ipospadia, aumentano i casi nel mondo

Aumentano i casi di ipospadia, una delle anomalie congenite più comuni nei neonati maschi causata dallo sviluppo incompleto dell’uretra. In diversi Paesi è stato riportato, negli ultimi decenni, un aumento della prevalenza di questa patologia. Le cause non sono ancora note

30 LUG - (Reuters Health)A.J. Agopian, del Centro scientifico sanitario dell’Università del Texas a Houston, e 27 colleghi che hanno partecipato all’International Clearinghouse for Birth Defects Surveillance and Research (ICBDSR), hanno valutato la prevalenza dell’ipospadia dal 1980 al 2010. Lo studio è stato pubblicato da European Urology.
 
In questo intervallo di tempo la prevalenza totale internazionale di ipospadia è stata del 20,9 ogni 10.000 nascite. Se si prende in considerazione soltanto l’ultimo decennio, la prevalenza è salita del 23,8 per 10.000 nascite; una differenza significativa.
 
La prevalenza totale più alta è stata registrata in Arkansas (39,1 casi ogni 10.000 nascite) e la più bassa è stata in Argentina (2,1 casi ogni 10.000 nascite).
 
Un aumento costante
Dal 1999, la prevalenza totale internazionale è aumentata di 0,25 casi all’anno, e dal 1980 al 2010, è aumentata del 60%, quindi in media di 0,34 casi all’anno.
 
Secondo i ricercatori, questo aumento potrebbe essere dovuto ad una maggiore esposizione ai fattori di rischio per l’ipospadia nel tempo.

 
È però difficile identificare i principali colpevoli, vista l’ampia gamma di esposizioni ambientali e professionali che potrebbero giocare un ruolo nell’insorgenza della malattia.
 
“È anche possibile che nel tempo siano aumentati i fattori di rischio che riguardano i genitori, come l’indice di massa corporea, l’età della madre al momento della gravidanza o i trattamenti per la fertilità”, scrivono gli autori dello studio. I ricercatori però non dispongono dei dati necessari per verificare questa ipotesi.
 
Servirebbe un’analisi su vasta scala dei fattori genetici, degli interferenti endocrini, delle caratteristiche materne e paterne.
 
Fonte: European Urology 2019
Reuters Staff
(Versione italiana per Quotidiano Sanità/Popular Science)

30 luglio 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy