Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 06 LUGLIO 2020
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Allarme Onu: “80 mln di bambini senza vaccini a causa del Covid-19”


La pandemia ha interrotto i programmi di immunizzazione e ora 80 milioni di bambini rischiano l’esposizione a patologie prevenibili come la difterite, il morbillo e la polio. L’allarma arriva da Onu, Oms, Unicef e Gavi Alliance, che ha sottoscritto una dichiarazione in vista del vertice globale sui vaccini del prossimo 4 giugno. Se non saranno presto adottati provvedimenti, la crisi attuale rischia di essere la più grave dagli anni ’70.

25 MAG - (Reuters Health) – Circa 80 milioni di bambini in tutto il mondo potrebbero essere a rischio di malattie prevenibili con il vaccino come la difterite, il morbillo e la polio a causa dell’interruzione dell’immunizzazione di routine durante la pandemia di Covid-19. È quanto riportano le agenzie dell’Onu e la Gavi Alliance, l’organizzazione mondiale nata con lo scopo di favorire l’accesso ai vaccini, in una dichiarazione congiunta in vista del vertice globale sui vaccini fissato per il 4 giugno.
 
I dati mostrano che “la fornitura di servizi di immunizzazione di routine è sostanzialmente ostacolata in almeno 68 Paesi ed è probabile che colpisca circa 80 milioni di bambini di età inferiore a un anno che vivono in queste Nazioni”, scrivono l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (Unicef) e la Gavi Alliance.

Restrizioni di viaggio, ritardi nelle consegne dei vaccini, riluttanza di alcuni genitori a lasciare le proprie case per paura dell’esposizione al coronavirus e mancanza di operatori sanitari disponibili, sono stati i fattori alla base quella che è stata un’interruzione “senza precedenti” su scala globale da quando, negli anni ’70, sono iniziati i programmi di vaccinazione di massa.


“Non possiamo lasciare che la lotta contro una malattia vada a scapito dei progressi a lungo termine conseguiti nella lotta contro altre malattie – osserva Henrietta Fore, direttore esecutivo dell’Unicef – I programmi di vaccinazione devono ricominciare il più presto possibile o rischiamo di accendere un altro focolaio mortale”.

Fonte: Reuters Health News
 
(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

25 maggio 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy