Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 07 LUGLIO 2020
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Giornata mondiale senza tabacco. Oms: “Basta spot e influencer. Ogni anno 8 mln di morti, ma aziende spendono 9 mld l’anno per agganciare e manipolare i giovani”


In vista della Giornata che si celebra il 31 maggio l’Organizzazione mondiale per la sanità lancia un toolkit per gli adolescenti in cui vengono evidenziate le tattiche di marketing usate dalle aziende produttrici per ‘agganciarli’. Sono infatti oltre 40 milioni di giovani di età compresa tra 13 e 15 anni hanno già iniziato a usare il tabacco.

29 MAG - L'Organizzazione mondiale della sanità lancia oggi un nuovo kit per gli studenti di età compresa tra 13 e 17 anni per avvisarli delle tattiche dell'industria del tabacco utilizzate per agganciarli a prodotti che creano dipendenza. “Ogni anno – rileva l’Oms - l'industria del tabacco investe oltre 9 miliardi di dollari per pubblicizzare i suoi prodotti. Sempre più spesso si rivolge ai giovani con prodotti a base di nicotina e tabacco nel tentativo di sostituire gli 8 milioni di persone che i suoi prodotti uccidono ogni anno”.
 
È questo il tema principale della campagna della Giornata mondiale senza tabacco dell'OMS di quest'anno che si concentra sulla protezione di bambini e giovani dallo sfruttamento da parte delle industrie del tabacco. Il toolkit ha una serie di attività in classe tra cui una che mette gli studenti nei panni dell'industria del tabacco per renderli consapevoli di come l'industria cerca di manipolarli nell'uso di prodotti mortali. Include anche un video educativo, un quiz sul mito e compiti a casa.
Il toolkit espone tattiche come feste e concerti ospitati dalle industrie del tabacco, sapori di sigarette elettroniche che attirano giovani come gomme da masticare e caramelle, rappresentanti di sigarette elettroniche che si presentano nelle scuole e collocamento di prodotti in popolari spettacoli di streaming per giovani.  

 
“Anche durante una pandemia globale – precisa l’Oms -, l'industria del tabacco e della nicotina persistono spingendo prodotti che limitano la capacità delle persone di combattere il coronavirus e guarire dalla malattia. L'industria ha offerto mascherine di marca gratuite e consegna a domicilio durante la quarantena e ha fatto pressioni affinché i loro prodotti fossero elencati come "essenziali"”.
 
“Il fumo – ribadisce l’Oms - soffoca i polmoni e altri organi, facendo morire di fame l'ossigeno di cui hanno bisogno per svilupparsi e funzionare correttamente”. 
 
"Educare i giovani è di vitale importanza perché quasi 9 fumatori su 10 iniziano prima dei 18 anni. Vogliamo fornire ai giovani le conoscenze per parlare contro la manipolazione dell'industria del tabacco", ha affermato Ruediger Krech, direttore per la promozione della salute presso l'OMS.
 
Oltre 40 milioni di giovani di età compresa tra 13 e 15 anni hanno già iniziato a usare il tabacco. Per raggiungere un maggior numero di giovani, l'OMS ha anche lanciato una sfida di danza TikTok e ha dato il benvenuto a partner di social media come Pinterest, Tinder, YouTube e TikTok per amplificare la messaggistica.
 
L'OMS invita tutti i settori ad aiutare a fermare le tattiche di marketing del tabacco e delle industrie connesse che predano bambini e giovani:
- Le scuole rifiutino qualsiasi forma di sponsorizzazione e vietino ai rappresentanti delle aziende produttrici di nicotina e tabacco di parlare agli studenti
- Celebrità e influencer rifiutino tutte le offerte di sponsorizzazione
- I servizi di televisione e streaming smettano di mostrare l'uso di tabacco o sigarette elettroniche sullo schermo
- Le piattaforme di social media vietino la commercializzazione di tabacco e prodotti correlati e vietino la commercializzazione di influencer
- Il governo e il settore finanziario disinvestano dal tabacco e dalle industrie connesse
- I governi vietino tutte le forme di pubblicità, promozione e sponsorizzazione del tabacco
 
In che modo il tabacco e le industrie connesse manipolano i giovani per l’Oms?
- Uso di aromi attraenti per i giovani nei prodotti del tabacco e della nicotina, come la ciliegia, la gomma da masticare e lo zucchero filato, che incoraggiano i giovani a sottovalutare i relativi rischi per la salute e ad iniziare a usarli
- Design elegante e prodotti attraenti, che possono anche essere facili da trasportare e ingannevoli (ad esempio prodotti a forma di chiavetta USB o caramelle)
- Promozione di prodotti come "riduzione del danno" o alternative "più pulite" alle sigarette convenzionali in assenza di scienza obiettiva a sostegno di tali affermazioni
- Sponsorizzazioni di celebrità / influencer e concorsi sponsorizzati da marchi per promuovere prodotti a base di tabacco e nicotina (ad es. Influenzatori di Instagram)
- Marketing nel punto vendita presso i punti vendita frequentati dai bambini compreso il posizionamento vicino a dolci, snack o bibite e premi per i venditori per garantire che i loro prodotti siano esposti vicino a luoghi frequentati dai giovani (include fornitura di materiale di marketing e vetrine ai rivenditori)
- Vendita di sigarette a bastoncino singolo e altri prodotti a base di tabacco e nicotina vicino alle scuole, il che rende facile e conveniente per gli scolari accedere ai prodotti a base di tabacco e nicotina
- Commercializzazione indiretta di prodotti del tabacco in film, programmi TV e programmi di streaming online
- Distributori automatici di tabacco nei luoghi frequentati dai giovani, coperti da pubblicità accattivante e confezioni di imballaggi, e minando le norme sulle vendite ai minori
- Contenzioso per indebolire tutti i tipi di regolamenti sul controllo del tabacco, comprese etichette di avvertimento, esposizione nel punto vendita e regolamenti che limitano l'accesso e la commercializzazione ai bambini (in particolare disposizioni per vietare la vendita e la pubblicità dei prodotti del tabacco vicino alle scuole).
 
“I paesi possono proteggere i bambini dallo sfruttamento industriale  - conclude l’Oms - introducendo rigide leggi sul controllo del tabacco, tra cui la regolamentazione di prodotti come le sigarette elettroniche che hanno già iniziato a catturare una nuova generazione di giovani”.

29 maggio 2020
© Riproduzione riservata


Allegati:

spacer Toolkit

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy