Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 30 SETTEMBRE 2020
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

I virus corrono sui telefoni degli studenti delle professioni sanitarie

di Linda Carroll

Non sempre i tirocinanti delle professioni sanitarie sono attenti a non contaminare le mani con i virus che albergano sugli smartphone. Pochi usano i guanti per maneggiare gli apparecchi, pochissimi li cambiano dopo o prima dell’uso. È quanto emerge da una serie di interviste condotte a Roma negli anni accademici dal 2018 al 2020.

11 SET - (Reuters Health) – I telefoni cellulari potrebbero essere una fonte non riconosciuta di trasmissione virale, anche del SARS-CoV-2. A suggerirlo è uno studio italiano. guidato da Gian Loreto D’Alò, dell’Università Tor Vergata di Roma e pubblicato daTravel Medicine and Infectious Disease.
 
I ricercatori hanno intervistato studenti delle professioni sanitarie che svolgono a Roma i loro tirocini formativi in reparto. I dati sono stati raccolti nell’anno accademico 2018-2019.
 
101 studenti su 108, pari al 93%, hanno riferito di aver usato lo smartphone durante il tirocinio; solo 16 su 108 hanno dichiarato di aver indossato i guanti per parlare al telefono e solo due su 16 hanno riferito di averli cambiati a questo scopo.
 
Nell’anno accademico successivo, 2018-2020, i ricercatori hanno intervistato un altro gruppo di studenti. Degli 83 intervistati, l’89% ha dichiarato di aver usato lo smartphone nel corso della formazione in reparto, 10 hanno riferito di aver usato i guanti e nove di aver cambiato i guanti.
 
“Nel nostro lavoro abbiamo osservato che, su 108 studenti di professioni sanitarie, quasi tutti, il 93%, usavano il telefonino in reparto, ma solo l’11% di questi, che lo faceva indossando guanti, ha dichiarato di averli cambiati”, sottolinea D’Alò. “Nel nostro campione, solo il 3% ha dichiarato di pulire quotidianamente le superfici dei telefonini”.

 
“Queste abitudini potrebbero ridurre o annullare l’effetto delle procedure di igienizzazione delle mani, perché le mani, anche se precedentemente decontaminate, possono tornare a esserlo a causa dei microrganismi presenti sul dispositivo”, scrivono D’Alò e colleghi.
 
Tutto questo è particolarmente importante nell’era COVID-19, tanto che le compagnie telefoniche hanno rilasciato linee guida su come disinfettare correttamente i telefoni. Gli stessi autori suggeriscono che per igienizzare i telefoni basta usare salviette a base di alcool o spray contenenti almeno il 70% di alcool.
 
Fonte: Travel Medicine and Infectious Disease

Linda Carroll

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

11 settembre 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy