Quotidiano on line
di informazione sanitaria
17 GENNNAIO 2021
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Covid. Accordo Vir Biotechnology e GlaxoSmithKline per studio su nuovo anticorpo monoclonale


Partirà nel primo trimestre 2021 lo studio Agile che valuterà l’anticorpo monoclonale VIR-7832 in pazienti con Covid-19 da lieve a moderato in una fase 1b/2a di sperimentazione clinica. Si tratta del secondo anticorpo monoclonale frutto della collaborazione tra Vir Biotechnology e GlaxoSmithKline.

12 GEN - Vir Biotechnology e GlaxoSmithKline hanno raggiunto un accordo con l’Agile initiative con sede nel Regno Unito per valutare VIR-7832 in pazienti con Covid-19 da lieve a moderato in una fase 1b / 2a di sperimentazione clinica.
 
VIR-7832 è anticorpo neutralizzante di Covid-19 che – secondo quanto emerge da dati preclinici – potrebbe avere due proprietà distintive: una maggiore capacità di eliminare cellule infette e il potenziale per migliorare la funzione virus specifica delle cellule, che potrebbe aiutare a trattare e /o prevenire l’infezione da Covid-19.

La piattaforma di studio AGILE, che sarà la prima a testare VIR-7832 sugli esseri umani, utilizza protocolli adattabili e modelli statistici per consentire la valutazione di farmaci candidati per il trattamento Covid-19.

L’iniziativa è una collaborazione tra l‘Università di Liverpool, la Liverpool School of Tropical Medicine, gli Ospedali dell’Università di Liverpool NHS Foundation Trust, l’Università di Southampton e la Lancaster University e coordinata dal National Institute for Health Research Southampton Clinical Trials Unit in tutto il Regno Unito Clinical Research Facility Network.


L’inizio dello studio è previsto nel primo trimestre del 2021. “Siamo lieti di avere il supporto del NHS ai nostri sforzi per valutare e far avanzare VIR-7832 per il trattamento e la potenziale prevenzione di Covid-19 – osserva George Scangos, Amministratore delegato di Vir – Questo studio offrirà un contributo fondamentale mentre lavoriamo per capire se le modifiche che abbiamo fatto a questo anticorpo monoclonale aumentano la sua potenza e stimolano una risposta delle cellule T che non solo forniscono vantaggi terapeutici, ma anche potenzialmente un effetto simil-vaccino che potrebbe essere applicabile alla profilassi.”

“Sebbene lo sviluppo di vaccini abbia avuto molto successo – aggiunge Hal Barron, Direttore Scientifico e Presidente R&D, GSK – gli attuali tassi di infezione e ospedalizzazione mostrano che saranno necessari più vaccini e opzioni terapeutiche per combattere e quindi porre fine a questa pandemia. Siamo grati a tutti coloro che sono coinvolti nello studio AGILE per il supporto di questa importante ricerca e ci aspettiamo che i risultati iniziali dello studio forniscano importanti informazioni sull’uso di VIR-7832 nelle prime fasi dell’infezione da SARS-CoV-2 “.

VIR-7832 è destinato a diventare il secondo anticorpo monoclonale della collaborazione Vir-GSK a essere studiato come potenziale trattamento Covid-19. Il primo anticorpo, VIR-7831, è attualmente oggetto di indagine in due studi globali di fase 3; per il trattamento precoce della Covid-19 nei pazienti che sono ad alto rischio di ospedalizzazione, e per il trattamento di pazienti ricoverati.

12 gennaio 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy