Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 17 APRILE 2021
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Covid. AstraZeneca: “In Italia 20 mln dosi nel 2° trimestre. Pronti a cedere licenza produzione”. E su limite età: “In contatto con Aifa per utilizzo anche su over 65”


L'obiettivo è per il 2021 di 300 milioni in Europa di cui 40 per l'Italia". Così Lorenzo Wittum, amministratore delegato e presidente di AstraZeneca Italia a Sky Tg24 conferma l'obiettivo previsto dal piano vaccinale. E sulla licenza di produzione: "AstraZeneca è disposta a cedere le licenze di produzione per far sì che si possa accelerare. È quello che abbiamo fatto negli ultimi mesi: i 20 stabilimenti di produzione non sono solo nostri".

01 MAR - "Siamo pronti a fornirne 20 milioni nel secondo trimestre, di cui 10 milioni da produrre nella catena europea". Lo ha detto Lorenzo Wittum, amministratore delegato e presidente di AstraZeneca Italia a Sky Tg24 in merito alle dosi sottolineando che "l'obiettivo è per il 2021 di 300 milioni in Europa di cui 40 per l'Italia".
 
Quanto alle tempistiche per la somministrazione della seconda dose, "Il richiamo è possibile fino a 12 settimane, non bisogna andare oltre". Ricordiamo che la stessa Aifa lo scorso 9 febbraio aveva indicato 10-12 settimane come lasso di tempo ideale tra prima e seconda dose. Mentre per quanto riguarda l'efficacia del vaccino anti-Covid anche con una sola dose, Wittum ha detto che "servono altri studi clinici".
 
Intervenendo poi sulla querelle riguardante le licenze di produzione, WIttum ha sottolineato: "AstraZeneca è disposta a cedere le licenze di produzione per far sì che si possa accelerare. È quello che abbiamo fatto negli ultimi mesi: i 20 stabilimenti di produzione non sono solo nostri. Lo stiamo già facendo e siamo disposti ad aumentarlo. Per farlo abbiamo bisogno di un partner capace di gestire questo processo di produzione, perché il trasferimento tecnologico non è assolutamente facile, e che abbia capacità di produzione di decine di milioni al mese".

 
Infine, sulla somministrazione del vaccino AstraZeneca senza limiti di età: "Siamo in contatto con l'Aifa con la quale c'è una collaborazione molto aperta. Questa è una decisione che deve prendere Aifa di concerto con il ministero della Salute. In Francia e in Germania si sta già valutando questa ipotesi, vedremo nei prossimi giorni. Basta guardare la scheda tecnica di Ema, il vaccino è approvato sopra i 18 anni", ha concluso.

01 marzo 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy