Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 22 SETTEMBRE 2021
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Sui limiti d’età per il vaccino di AstraZeneca l’Europa si muove in ordine sparso. Ecco cosa accade in UK, Germania, Spagna e Francia

di Giovanni Rodriquez

In UK nella giornata di ieri si è deciso di limitare l'uso di AstraZeneca agli over 30. In Francia verrà utilizzato per gli over 55. Germania e Spagna ricorreranno al vaccino anglo-svedese per gli over 60. Ed è incognita sulle seconde dosi. In UK viene consigliato l'uso di AstraZeneca per chi ha già fatto la prima dose, mentre la Germania per prima apre alla possibilità di fare il richiamo della seconda dose con Pfizer e Moderna. Intanto Spagna e Francia prendono tempo

08 APR - Dopo il pronunciamento del Prac dell'Ema di ieri pomeriggio sui potenziali rischi di eventi avversi collegati al vaccini contro il Covid di AstraZeneca, questa mattina con una circolare del Ministero della Salute l'Italia ha indicato un utilizzo preferenziale di questo vaccino per gli over 60. Per quanto riguarda la seconda dose, il ministero sottolinea che “in virtù dei dati ad oggi disponibili, chi ha già ricevuto una prima dose del vaccino Vaxzevria, può completare il ciclo vaccinale col medesimo vaccino”.
 
Ma cosa succede nel resto d'Europa? L'Ue, dopo il tentativo fatto ieri pomeriggio di assumere una linea comune, al momento sembra continuare a muoversi in ordine sparso. Vediamo le decisioni prese in questi ultimi giorni nei pricipali Paesi europei.
 
UK. Nel Regno Unito l'Mhra, nella giornata di ieri ha stabilito che i benefici di una vaccinazione tempestiva con il vaccino AstraZeneca superano di gran lunga il rischio di eventi avversi per le persone di età pari o superiore a 30 anni e per coloro che hanno condizioni di salute più fragili. È stato quindi indicato per gli adulti con meno di 30 anni, senza condizioni di salute che li espongano a un rischio maggiore di forme gravi di Covid, il ricorso ad un vaccino contro il Covid "alternativo", se disponibile. Si sottolinea come, in ogni caso, anche queste persone possano "scegliere consapevolmente di ricevere il vaccino AstraZeneca per ricevere una protezione anticipata". Via libera anche in UK all'utilizzo di AstraZeneca per la seconda dose per le persone già vaccinate nelle scorse settimane.

 
Francia. Considerato lo stato di avanzamento della campagna di vaccinazione, che riguarderà principalmente le popolazioni anziane nei prossimi due mesi, e l'esistenza di alternative per i più giovani, in Francia l'Has ha raccomandato l'utilizzo del vaccino di AstraZeneca solo per le persone dai 55 anni in su. È stato quindi raccomandato il ricorso a vaccini di tipo mRNA (Pfizer o Moderna) nelle persone di età inferiore ai 55 anni. Quanto alle seconde dosi, il governo francese ha preso tempo dal momento che i primi richiami sono previsti per maggio. Non viene esclusa la possibilità di ricorrere a Pfizer e Moderna per le seconde dosi degli under 55.
 
Germania. In Germania, il vaccino Vaxzevria di AstraZeneca è raccomandato dalla Commissione permanente per le vaccinazioni (Stiko) solo per le persone di età pari o superiore a 60 anni. "La raccomandazione si basa su analisi approfondite della situazione attuale dei dati, tenendo conto dell'attuale situazione pandemica". E la Germania è stata al momento la prima nazione ad aprire al 'mix' di vaccini per le seconde dosi. La Stiko ha infatti indicato, in vista dei prossimi richiami, il ricorso a Pfizer e Moderna per gli under 60 che hanno già ricevuto la prima dose di AstraZeneca.
 
Spagna. Il Ministero della Salute e le comunità autonome hanno concordato di sospenderne temporaneamente l'uso nei minori di 60 anni. La ministra della Salute, Carlolina Dias, ha spiegato che nelle prossime ore sarà presa una decisione in merito a come procedere con con gli under 60 che hanno già ricevuto la prima dose di questo vaccino. "Stiamo aspettando di verificare se l'evidenza scientifica supporta la somministrazione della seconda dose con un altro vaccino o lasciare una sola dose dal momento la scheda tecnica mostra che questa fornisce il 70% di efficacia", ha dichiarato la ministra Darias.
 
Giovanni Rodriquez

08 aprile 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy