Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 18 AGOSTO 2022
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Anche la Norvegia elimina AstraZeneca dal suo piano vaccinale. “Da noi pochi morti per Covid, c’è più rischio di morire con questo vaccino che per la malattia”


È il secondo Paese scandinavo ad eliminare il vaccino dell'azienda anglo-svedese dalla dotazione del piano di vaccinazione anti Covid. "Abbiamo pochi morti per Covid qui in Norvegia e il rischio di morire dopo il vaccino AstraZeneca sarebbe superiore al rischio di morire per la malattia, in particolare tra i giovani", dice l'Istituto di sanità norvegese.

15 APR - Dopo la Danimarca un altro paese scandinavo, la Norvegia, ha deciso di eliminare il vaccino anti Covid di AstraZeneca dal suo piano vaccinale.
 
Lo ha annunciato oggi l'Istituto norvegese di Sanità Pubblica. Per Geir Bukholm, direttore della Divisione di controllo delle infezioni e salute ambientale  dell'Istituto norvegese "considerato che sono poche le persone che muoiono di Covid-19 in Norvegia, il rischio di morire dopo il vaccino AstraZeneca sarebbe superiore al rischio di morire per la malattia, in particolare tra i giovani".
 
I calcoli sono stati eseguiti sulla base dei dati norvegesi sul rischio di morte per la malattia COVID-19 tra i diversi gruppi di età meso a confronto con il rischio di morte per la condizione grave, ma rara, con gravi coaguli di sangue osservata dopo la vaccinazione con AstraZeneca. 
 
Senza contare, sottolinea l'Istituto, che  "c'è motivo di presumere che ci sia scetticismo sull'uso del vaccino AstraZeneca in Norvegia, ed è incerto quante persone accetterebbero oggi l'offerta di questo vaccino".
 
Alle persone vaccinate con la prima dose di AstraZeneca verrà quindi offerta la seconda dose di un altro vaccino. 

15 aprile 2021
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy