Quotidiano on line
di informazione sanitaria
17 OTTOBRE 2021
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Sindrome pediatrica neuropsichiatrica ad insorgenza acuta e Covid: due casi italiani


The Lancet Child and Adolescent Health ha pubblicato il lavoro di una gruppo di ricercatori dell’Università di Messina che hanno descritto due casi di sindrome pediatrica neuropsichiatrica a insorgenza acuta insorti dopo una positività all’infezione da SARS-CoV-2. I ricercatori ipotizzano un nesso di causalità, poiché la sindrome pediatrica neuropsichiatrica a insorgenza acuta appartiene a un gruppo di disturbi neurologici con probabile origine post-infettiva.

21 MAG - (Reuters Health) – La sindrome pediatrica neuropsichiatrica a insorgenza acuta (PANS – pediatric acute-onset neuropsychiatric syndrome) potrebbe essere collegata al COVID-19.

A suggerirlo sono due casi registrati in Italia e descritti su The Lancet Child and Adolescent Health da un gruppo di ricercatori coordinato da Emmanuele Venanzi Rullo, dell’Università di Messina, secondo i quali “l’infezione da SARS-CoV-2 deve essere riconosciuta nella diagnosi differenziale della PANS, che si presenta con un’improvvisa manifestazione di disturbo ossessivo-compulsivo (OCD) o una riduzione grave dell’assunzione di cibo e concomitanti sintomi neuropsichiatrici e di disfunzione motoria”.

I ricercatori hanno preso in carico due adolescenti, non imparentati tra loro, che hanno sviluppato segni e sintomi della PANS a due settimane dalla diagnosi di COVID-19. Il primo ragazzo, di 12 anni, senza una storia personale o familiare di disturbi del movimento o disturbi neuropsichiatrici, era risultato positivo per la SARS-CoV-2 al tampone nasale. Dopo circa due settimane, l’adolescente ha avvertito la paura dell’infezione, di toccare le maniglie e ha sviluppato una spinta a lavarsi le mani spesso, evidenziando anche una riduzione dell’appetito.


Agli esami obiettivi, inclusi test cardiaci e neurologici, il ragazzo era fisicamente sano, ma mostrava una labilità emotiva e tic facciali. Anche i risultati di altri esami del sangue, di elettroencefalogramma, elettrocardiogramma e risonanza magnetica cerebrale erano normali, ma il punteggio alla Yale-Brown Obsessive-Compulsive Scale per i bambini era di 22, mostrando un Disturbo Ossessivo-Compulsivo moderatamente grave.

Dopo due mesi di assistenza psicologica, il ragazzo ha continuato comunque a mantenere a lavarsi frequentemente le mani e presentava tic, difficoltà a prestare attenzione e scrittura irregolare.

Il secondo ragazzo, di 13 anni, è stato ricoverato per improvvisi sintomi psichiatrici, tra cui l’uso compulsivo di un cucchiaio durante i pasti e il sistemarsi con cura le scarpe prima di andare a dormire. Tredici giorni prima del ricovero era risultato positivo al COVID-19 e mostrava anche tic facciali e gutturali, iperattività, aggressività, irritabilità, mancanza di attenzione e appetito.

Come il caso precedente, gli esami del sangue e altri test erano tutti normali. In questo caso, il punteggio Yale-Brown Obsessive-Compulsive Scale per i bambini era di 28,8, indicando un grave Disturbo Ossessivo-Compulsivo.

“I nostri due casi mostrano una correlazione temporale tra il COVID-19 e l’insorgenza di PANS”, scrivono gli autori, secondo i quali è possibile che “il virus SARS-CoV-2 abbia causato questa sindrome, anche se non può essere confermato”. I PANS, del resto, “appartengono a un gruppo di disturbi neurologici che potrebbero avere un’origine post-infettiva”, concludono i ricercatori italiani.

Fonte: The Lancet Child and Adolescent Health

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

21 maggio 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy