Quotidiano on line
di informazione sanitaria
16 GENNAIO 2022
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Vaccino Covid. Unicef sigla accordo con Sinopharm per 120 milioni di dosi entro l’anno


Questo è il 7° accordo di fornitura che l’Unicef ha firmato per i vaccini per il Covid-19 per conto di Covax. Gli accordi precedenti sono stati annunciati con il Serum Institute of India, Pfizer, AstraZeneca, Human Vaccine, Moderna e Janssen Pharmaceutica NV. Il vaccino Sinopharm per il Covid-19 ha ricevuto l’Emergency Use Listing (EUL) a maggio. La distribuzione potrebbe cominciare agli inizi di agosto nei paesi pronti a ricevere il vaccino.

14 LUG - L'Unicef e Sinopharm hanno siglato un accordo di lungo periodo per la fornitura del Vaccino virale inattivato BBIBP-CorV contro Covid-19 per conto della Covax Facility.  Attraverso l’accordo, l’Unicef avrà accesso a 120 milioni di dosi del vaccino entro la fine del 2021 da distribuire ai paesi e ai territori che partecipano all’Advance Market Commitment (AMC) della Covax Facility e ai paesi partecipanti che si auto finanziano. 

Questo è il 7° accordo di fornitura che l’Unicef ha firmato per i vaccini per il Covid-19 per conto di Covax. Gli accordi precedenti sono stati annunciati con il Serum Institute of India, Pfizer, AstraZeneca, Human Vaccine, Moderna e Janssen Pharmaceutica NV.

Il vaccino Sinopharm per il Covid-19 ha ricevuto l’Emergency Use Listing (EUL) a maggio. Il 12 luglio, Gavi, l’Alleanza per i Vaccini, ha annunciato di aver firmato l’Accordo di Acquisto Anticipato con Sinopharm per conto della Covax Facility per acquistare fino a 60 milioni di dosi disponibili tra luglio e ottobre 2021. L’accordo include anche un’opzione d’acquisto di ulteriori 60 milioni di dosi nell’ultimo trimestre del 2021 e 50 milioni di dosi nella prima metà del 2022, se necessario – arrivando a un totale potenziale di 170 milioni di dosi del vaccino Sinopharm disponibili per i partecipanti a Covax.


La distribuzione potrebbe cominciare agli inizi di agosto nei paesi pronti a ricevere il vaccino. Il Covax Allocation Framework determinerà l’allocazione delle dosi ai partecipanti a Covax, prendendo in considerazione l’accesso, la preparazione dei paesi, le scorte di vaccini ricevute attraverso Covax, aspetti di fornitura e altri parametri.

L’obiettivo della Covax Facility è di aiutare a rispondere alla fase acuta della pandemia globale entro la fine del 2021 fornendo un accesso rapido, equo e economicamente sostenibile a vaccini sicuri e efficaci per tutti i paesi e territori partecipanti, a prescindere dal livello di reddito.

La Covax Facility, co-guidata da Gavi, Cepi e Oms insieme con l’Unicef, ha l’obiettivo di fornire l’accesso a vaccini per il Covid-19 di qualità assicurata, garantendo la protezione degli operatori sanitari e sociali in prima linea e degli altri gruppi vulnerabili e ad alto rischio.  

14 luglio 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy