Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 18 OTTOBRE 2021
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Covid. CureVac ritira il suo candidato vaccino e si concentrerà insieme a Gsk sugli mRna di seconda generazione


L'azienda tedesca ha dichiarato che abbandonerà la sua domanda di approvazione presentata all'Ema per il suo candidato vaccino dopo che gli studi in fase avanzata hanno fornito risultati deludenti a giugno con un'efficacia del 47%. La potenziale approvazione di questo vaccino sarebbe arrivata nel secondo trimestre del 2022, quando si prevede che i candidati del programma di vaccini di seconda generazione sarebbero passati allo sviluppo clinico in fase avanzata.

12 OTT - CureVac ritira il suo candidato al vaccino contro il Covid di prima generazione e si concentrerà sulla collaborazione con Gsk per sviluppare invece la tecnologia del vaccino mRna di seconda generazione. A spiegarlo la stessa società di biotecnologia con sede in Germania.
 
CureVac ha dichiarato che abbandonerà la sua domanda di approvazione presentata all'Ema per il suo candidato vaccino dopo che gli studi in fase avanzata hanno fornito risultati deludenti a giugno con un'efficacia del 47%. La potenziale approvazione di questo vaccino sarebbe arrivata nel secondo trimestre del 2022, quando si prevede che i candidati del programma di vaccini di seconda generazione sarebbero passati allo sviluppo clinico in fase avanzata.
 
Di conseguenza, l'accordo di acquisto anticipato firmato dall'azienda tedesca per vendere dosi all'Unione europea verrà meno. Le sperimentazioni sull'uomo per i vaccini di seconda generazione dovrebbero partire nei prossimi mesi, con l'obiettivo di ottenere l'approvazione nel 2022. I risultati degli studi sugli animali in fase iniziale hanno mostrato un forte potenziale.

 
Ricordiamo che anche Sanofi aveva già abbandonato i piani per il proprio vaccino Covid a base di mRNA il mese scorso a causa del dominio raggiunto da Pfizer e Moderna nell'utilizzo di questa tecnologia. 
Invece, perseguirebbe la tecnologia, acquisita come parte della sua acquisizione di Translate Bio, in potenziali vaccini contro l'influenza e altre malattie.

12 ottobre 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy