Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 06 DICEMBRE 2019
Sicilia
segui quotidianosanita.it

Asp Siracusa: approvati progetti di riqualificazione energetica per 16 milioni di fondi europei

I progetti prevedono, tra le altre cose, la produzione di energia rinnovabile e l'utilizzo di tecniche di bioedilizia e efficienza energetica, con un risparmio economico annuo stimato in oltre 100mila euro. Il dg f.f. dell’Asp di Siracusa Madeddu: “Importante passo in avanti in termini di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio, con ingenti risparmi economici”.

16 DIC - "Con decreto n.1224 del 13 dicembre 2018 l’Assessorato regionale all’Energia ha sancito definitivamente lo straordinario risultato a livello regionale dell’Asp di Siracusa ribadendo la validità progettuale degli interventi proposti, dichiarando ammissibili e finanziabili, dopo aver superato l’esame amministrativo e la valutazione della commissione tecnica, tutti e quattro i progetti presentati dall’Azienda nell’ambito del PO FESR 2014-2020 per un importo complessivo di 16.368.653,33 euro pari al 50 per cento delle risorse complessive distribuite a livello regionale. Il decreto, infatti, finanzia 17 interventi a livello regionale per un totale di 32.952.059,98 e di questi oltre 16 milioni sono destinati a Siracusa". A darne notizia un comunicato dell'Azienda sanitaria provinciale di Siracusa.

Si tratta dei lavori di efficientamento energetico del Presidio ospedaliero Rizza di Siracusa, per l’importo di 4.999.653,33 euro, dell’edificio denominato “Provveditorato” nell’area ex ONP di Siracusa, per 2.750.000,00 euro, del PTA di Pachino per 3.620.000,00 euro e dei lavori di efficientamento energetico dell’ospedale di Lentini per 4.999.000,00 euro.


Grande soddisfazione esprime il direttore generale f.f. dell’Asp di Siracusa Anselmo Madeddu per il risultato conseguito: “Questi progetti consentiranno all’Azienda un importante passo in avanti - sottolinea - in termini di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio, con ingenti risparmi economici, abbattimento di emissioni di CO2 ed aumento del comfort climatico per i dipendenti ed i pazienti. I progetti presentati, tutti di notevole pregio tecnico, riguardano sia immobili di alta valenza storico-architettonica, come l’ospedale Rizza e l’edificio “Provveditorato” sito nell’ex ONP, entrambi a Siracusa, sia edifici “energivori” come Pachino ed il nuovo ospedale di Lentini”.

“Tali finanziamenti - aggiunge soddisfatto il direttore amministrativo Giuseppe Di Bella - consentiranno all’azienda di liberare risorse economiche che saranno reinvestite nel miglioramento delle strutture aziendali non oggetto di finanziamento, consentendo ulteriori investimenti mirati di recupero e manutenzione straordinaria con contestuale riqualificazione energetica, innescando un circolo virtuoso con evidenti ripercussioni sui futuri programmi sanitari dell’Azienda”.

“Il completo rifacimento dei prospetti dell’ospedale Rizza - prosegue Anselmo Madeddu - ridarà alla città un immobile di pregio storico-architettonico sinora parzialmente fruibile a causa delle precarie condizioni dello stesso legate alla vetustà e rappresentando il perno della 'Cittadella della Salute' della città di Siracusa. Nell’ottica dell’efficientamento della logistica aziendale è invece da intendersi il più ampio progetto di riqualificazione del Complesso dell’ex ONP, oggetto di interventi per l’importo complessivo di oltre 6 milioni di euro, che nel prossimo futuro permetterà all’Azienda di centralizzare uffici e servizi in un progetto di riqualificazione del parco immobiliare aziendale”.

"Tutti gli interventi, progettati dagli ingegneri Breci, Mangano, Pettignano e Piazza con il supporto di qualificati professionisti esterni, nei confronti dei quali vanno i complimenti della Direzione aziendale - spiega la nota -, prevedono la produzione di energia rinnovabile, fotovoltaica e/o solare termica, la sostituzione degli infissi con altri ad alta efficienza, il rifacimento dei prospetti con tecniche di bioedilizia e efficienza energetica, la riqualificazione degli impianti di climatizzazione ed il relamping dell’illuminazione interna, con la sostituzione delle lampade a fluorescenza con lampade a led e messa in opera di un sistema di regolazione automatica degli impianti di climatizzazione.

I progetti sono stati tutti approvati e verificati internamente dall’Ufficio Tecnico Aziendale, nella figura del RUP ingegnere Sebastiano Cantarella, in virtù della recente acquisizione della certificazione di qualità ISO 9001-2015 per le attività di progettazione e verifica della progettazione di strutture sanitarie e comporteranno un risparmio in termini di emissioni di CO2 pari a 1.342.027,24 KG /anno ed un risparmio economico annuo stimato in oltre 100.000,00 euro.

Questo ulteriore importante risultato segue quello dei progetti presentati ed ammessi a finanziamento a valere sull’obiettivo specifico 9.3.8 del PO FESR 2014-2020, ovvero - prosegue la nota -, il progetto dei lavori di adeguamento del padiglione ex SPDC del presidio ospedaliero Muscatello per l’insediamento del Centro Salute Mentale di Augusta dell’importo di 377.254,33 euro e l’acquisto di 2 ecografi per il potenziamento dei consultori di Avola e Augusta dell’importo complessivo di 244.000,00 euro, ammessi a finanziamento con DDG del 25 maggio 2018 nonché il progetto di Telemedicina delle strutture carcerarie e dei centri di prima accoglienza per immigrati – radiologia domiciliare dell’importo complessivo di 488.000,00 euro ammesso a finanziamento con DDG del 2 luglio 2018 ed il progetto dei lavori di manutenzione straordinaria ed adeguamento antincendio del Poliambulatorio di piazza Crispi ad Avola dell’importo complessivo di 777.322,26 euro ammesso a finanziamento con DDG del 31 ottobre 2018".
 
Tali progetti riguardano azioni legate al potenziamento ed al miglioramento dei servizi territoriali rivolti a soggetti fragili dei comuni di Avola e di Augusta, in linea con gli obiettivi del bando. “Al termine dei progetti - spiega Anselmo Madeddu - già in stato avanzato di esecuzione, la popolazione potrà usufruire di attrezzature all’avanguardia, ecografi e teleradiologia, strutture efficienti e sicure quali il Centro Salute Mentale di Augusta e il Poliambulatorio di Avola”.

Per chiudere l’attività progettuale aziendale nell’anno 2018 si attende soltanto il finanziamento di un ulteriore progetto di efficientismo energetico inerente il Complesso immobiliare dell’EX ONP, per l’importo di 3.400.000,00 euro presentato all'inizio di dicembre sulla scia dei 4 progetti già finanziati.
“Un ringraziamento particolare - conclude Madeddu - è dovuto all’ingegnere Sebastiano Cantarella, direttore della UOC Tecnico in quiescenza dal primo settembre 2018, oggi sostituito nella direzione della UOC Tecnico dall’ingegnere Santo Pettignano, che con dedizione ed impegno ha consentito all’Azienda il raggiungimento di tali straordinari risultati”. 

16 dicembre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Sicilia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy