Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 22 GENNNAIO 2021
Sicilia
segui quotidianosanita.it

Coronavirus. In Sicilia scendono in campo le Usca scolastiche

Le Usca scolastiche avranno a disposizione una specifica linea telefonica mobile di riferimento che, una volta attivata, sarà a disposizione dei dirigenti e referenti delle scuole per velocizzare ogni procedura in caso di allarme covid. In caso di sospetta positività, le Usca scolastiche si recheranno nell'istituto per la somministrazione del test rapido antigenico; in caso di positività si passerà al test molecolare, eseguito dal Dipartimento di prevenzione dell'Asp competente per territorio.

25 SET - Per contrastare il Coronavirus ed “evitare lezioni a singhiozzo”, la Sicilia incrementa ulteriormente le misure anticontagio nelle scuole e - attraverso un documento congiunto dei Dipartimenti regionali “Attività sanitarie”, “Osservatorio epidemiologico” e dell'Istruzione e dell'Università - istituisce le “Usca scolastiche”, dedicate proprio alle situazioni critiche e alla effettuazione dei tamponi rapidi nelle scuole che consentono di rilasciare l'esito in pochi minuti.

“Le Usca scolastiche - spiega la Regione in una nota - avranno a disposizione una specifica linea telefonica mobile di riferimento che, una volta attivata, sarà da subito a disposizione dei dirigenti e referenti delle scuole proprio per velocizzare ogni procedura in caso di necessità. Così se, durante le lezioni, un alunno o un operatore della scuola dovessero presentare delle sintomatologie, le Usca scolastiche si recheranno nell'istituto in questione per la somministrazione del test rapido antigenico che, in caso di positività, verrà ripetuto con test molecolare da parte del Dipartimento di prevenzione dell'Asp competente per territorio”.


Inoltre, secondo quanto stabilito dalle linee guida dell'Iss (che considera contatti stretti di un caso accertato gli studenti dell'intera classe presenti nelle 48 ore precedenti la comparsa della sintomatologia dell'alunno), il resto della classe verrà sottoposto ad isolamento e successivamente a test diagnostico.

Nell'attesa dell'esito del test o in caso di risultato del tampone negativo, le lezioni in classe si svolgeranno regolarmente.

Se invece l'alunno sintomatico dovesse essere assente da scuola, da più di 48 ore, i compagni di classe non saranno sottoposti ad isolamento fiduciario e continueranno a frequentare la scuola.

25 settembre 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Sicilia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy