quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Martedì 08 MAGGIO 2018
Pace: “Se vogliamo dare un futuro alla professione, pensiamo al futuro dei giovani”

d="cke_pastebin"> “Se vogliamo che il ruolo del farmacista prosegua la sua evoluzione dobbiamo innanzitutto  puntare al miglioramento della formazione e dell’aggiornamento, e soprattutto guidare le giovani leve a integrare la formazione curricolare con le tecniche e le conoscenze richieste sia dal modello della farmacia dei servizi sia dal nuovo impulso che stanno ricevendo atti professionali quali la galenica. In questo ambito la Federazione ha operato instancabilmente, per esempio ottenendo il Dossier formativo di gruppo, ma è evidente che questa azione deve essere supportata da una rinnovata iniziativa degli Ordini provinciali”, così il segretario della Federazione italiana degli Ordini dei farmacisti, Maurizio Pace, in occasione del Consiglio Nazionale, che sottolinea la necessità di un raccordo che permetterà anche un’efficace rapporto con le amministrazioni regionali, che sono da tempo un interlocutore fondamentale in ambito sanitario. Ma allo stesso tempo è fondamentale proseguire nella politica di condivisione e confronto con tutte le componenti della professione che la Fofi ha perseguito con successo, per esempio, in occasione della Riforma della Tariffa.

 
“Ma soprattutto abbiamo di fronte un’occasione unica, la sperimentazione della farmacia dei servizi finanziata con la Legge di Bilancio, che non possiamo sprecare procedendo in ordine sparso, ma dobbiamo mettere a frutto presentando proposte e un modello condiviso della professione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA