quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Giovedì 09 GENNNAIO 2014
GiOmceo: i giovani medici a Taranto fanno rete

Un sito internet e una pagina facebook per far circolare notizie e informazioni utili ai giovani professionisti del territorio jonico, utilizzando lo spazio offerto dall’Omceo locale. Nume (presidente Omceo Taranto): “Nell’Ordine hanno trovato la casa comune dove dibattere dei propri interessi e costruire ipotesi di futuro”.

“La necessità di aggregazione e scambio di informazioni fra i giovani professionisti, medici e odontoiatri, della provincia di Taranto ha spinto alcuni colleghi a ‘fare gruppo’, anche al di fuori delle organizzazioni sindacali che per loro natura guardano settorialmente ai problemi, e a cercare nell’Ordine la casa comune dove dibattere dei propri interessi e costruire ipotesi di futuro”. Così Cosimo Nume, presidente dell’Omceo di Taranto, presenta l’iniziativa avviata con il nuovo anno: un sito internet e una pagina facebook dedicata interamente ai giovani medici della provincia pugliese, con tutte le informazioni utili per chi sta iniziando a muoversi nel mondo professionale: documentazione per accedere ai diversi settori professionali, graduatorie, sostituzioni, corsi Ecm e via elencando.

Il sito web, www.giomceo.ta.it, è probabilmente il primo contenitore istituzionale interamente dedicato ai giovani e ha preso le mosse dal Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale che, come spiegano gli animatori dell’iniziativa, “ha favorito in questi ultimi mesi la creazione di relazioni sociali e professionali, costituendo di fatto una nuova comunità di futuri medici del territorio motivati a creare una rete fra i giovani medici di famiglia e i giovani specialisti del territorio jonico, anche nell’ottica di offrire, per il futuro, un migliore servizio ai cittadini”.

Il gruppo di lavoro si avvale dell’operosa disponibilità dei colleghi è fortemente sostenuto dal presidente Nume e dal Consiglio dell’Ordine, che ha designato a farne parte la dott.ssa ed è aperto al contributo di tutti i giovani professionisti che intenderanno offrire il proprio contributo di idee e di lavoro.

Oltre a contare sulle risorse messe a disposizione dall’Ordine e sul sostegno del presidente Nume, il gruppo di lavoro che conduce l’iniziativa tarantina è composto da Jessica Marsella e Paolo Motolese, affiancati da Giuliana Grossi (consigliere Omceo) e da Maria Amelia Pomarico (revisore Cao).

© RIPRODUZIONE RISERVATA