quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Mercoledì 30 LUGLIO 2014
Pandas e Pitand. Senatori Ncd a Lorenzin: "Mancano immunoglobuline per curarle, intervenga"

Questo il richiamo al ministro della Salute da parte dei senatori Antonio Gentile, Giovanni Bilardi, Guido Viceconte, Piero Aiello e Ulisse Di Giacomo. La situazione italiana viene descritta come "catastrofica". Le immunoglobuline, fondamentali per la cura, "vengono lesinate". "Lorenzin intervenga su queste patologie poco conosciute che vedono tante famiglie abbandonate".

"Pandas e Pitand colpiscono all’incirca 200 mila italiani di ogni età, ma sono patologie ancora non riconosciute. Mancano le immunoglobuline per curarle e la situazione nel nostro Paese è catastrofica”. Lo affermano in una nota i senatori del Nuovo CentroDestra Antonio Gentile, Giovanni Bilardi, Guido Viceconte, Piero Aiello e Ulisse Di Giacomo.

“Pandas e Pitand – si legge nella nota dei senatori – hanno un’eziopatogenesi batterica virale o autoimmunitaria e colpiscono anche persone adulte. Mentre negli Usa la patologia è stata ormai riconosciuta o almeno è avvenuto in molti Stati federali, in Europa c’è confusione. In Italia la Regione Toscana ha approvato un protocollo limitativo – proseguono i senatori – ma in ogni caso le immunoglobuline che sono fondamentali per la cura di queste patologie vengono lesinate. È opportuno ricordare che si tratta di manifestazioni neuro-comportamentali che insorgono a seguito di infezioni, processi autoimmunitari o manifestazioni come la mononucleosi. A Beatrice Lorenzin – concludono i senatori Ncd – chiediamo pubblicamente di occuparsi di queste oscure patologie che ancora oggi vengono scambiate per altro da chi non le conosce e che vedono tante nostre famiglie sole e abbandonate”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA