quotidianosanità.it

stampa | chiudi


04 GENNNAIO 2015
Sardegna. Settantenne si opera per problemi al pene. Ma dopo va peggio e fa causa alla Asl

L’episodio risale al 2010 ma approda ora in sede giudiziaria al Tribunale di Cagliari. L’uomo si era sottoposto ad intervento chirurgico per correggere la curvatura anomala del pene provocata dalla sindrome di Peyronie. Ma dopo l’intervento accusa disfunzioni erettili e fa causa alla Asl 7 di Iglesias

La notizia l’ha diffusa l’Unione Sarda. Un uomo di settantenni ha deciso di fare causa alla Asl 7 di Iglesias scontento dell’esito dell’intervento chirurgico cui si era sottoposto nel 2010 per correggere la curvatura anomala del pene causata dalla sindrome di Peyronie.
 
Secondo il paziente dopo l’intervento, non solo non era stato risolto il problema, ma si sono cominciati a verificare problemi nella normale attività sessuale con episodi di disfunzione erettile. Motivo della denuncia è, secondo il paziente, la mancata informazione sui rischi che l’intervento chirurgico poteva provocare.
 
A sostegno della tesi del settantenne il fatto che nella sua cartella clinica mancherebbe il modulo del consenso informato. Ma il chirurgo che l'ha operato all'ospedale Santa Barbara di Iglesias respinge ogni accusa, afferma di aver informato il paziente sui rischi dell'intervento e, in merito allo smarrimento del modulo di informazione, chiama in causa l'azienda sanitaria.
 
La vicenda  è ora approdata al Tribunale di Cagliari, dove, dopo un primo tentativo di mediazione andato a vuoto, sarà adesso il giudice a stabilire se il risarcimento di 52 mila euro chiesto dall'l'anziano è dovuto oppure il caso rientri nelle complicanze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA