quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Mercoledì 08 APRILE 2015
Medicine non convenzionali. Dall’8 al 10 maggio a Bardolino (Garda) al via il V congresso Medcam

Promuovere la salute e applicare la Medicina Centrata sulla Persona elevando il paziente semplice a sistema-uomo complesso. Questo l'obiettivo del Congresso. In Europa, sono ormai più di 100 milioni le persone che ricorrono alle Mnc. Medcam si propone di creare un linguaggio comune tra biomedicina e medicine tradizionali e non convenzionali.

Costruire e sviluppare un percorso terapeutico integrato, consapevole, sociale e sostenibile che abbia sempre al centro l'interesse e la cura della persona nella sua totalità. E' questo l'obiettivo delle Medicine non convenzionali (Mnc), una realtà che sta registrando un crescente interesse in ambito universitario, ospedaliero e di assistenza sanitaria territoriale. Per fare il punto della situazione e aprire un confronto tra Comunità Scientifica, Medica e degli Operatori Olistici sul ruolo delle Medicine Tradizionale e della Medicine Non Convenzionali, anche quest'anno torna l'appuntamento con il Congresso Medcam (vedi il programma). Giunto alla sua V edizione, l'evento si svolgerà a Bardolino (Lago di Garda) dall'8 al 10 maggio.

Di recente, le medicine tradizionali, sono state oggetto di interesse anche per l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) che ha realizzato un piano pluriennale: il “World Health Organization Traditional Medicine Strategy 2014-2023”. Medcam si pone nel solco di quanto delineato dall’Oms a favore dei sistemi di salute su base antropologica. Negli ultimi anni il dibattito scientifico sulle Medicine Tradizionali e Non Convenzionali e la loro interazione con la Biomedicina, la medicina accademica dominante nella società occidentale, ne ha favorito e legittimato un aumento della domanda. A tal fine, col consenso dell’autore e dell’editore, Medcam condividerà con i partecipanti alla prossima edizione gli articoli pubblicati in lingua italiana da Paolo Roberti di Sarsina e Coll. su Advances Therapies, edito dalla Nuova Ipsa Editore di Palermo.

Si va così attivando un processo culturale che sposta il focus dal sintomo della patologia, all’idea più generale della ricerca del benessere della persona. Umanizzazione, personalizzazione del trattamento e necessità di avere informazioni adeguate per una libera scelta del proprio percorso di salute: questi i diritti di ogni paziente–persona. Medcam si propone di contribuire a creare un linguaggio comune tra Biomedicina e Medicine Tradizionali e Non Convenzionali, favorendo un dibattito che verterà su differenti tematiche di interesse quali: Nutrizione in un'ottica preventiva e predittiva, Nutrigenomica, Omotossicologia, Omeopatia, Agopuntura, Idrocolon-terapia, Arte-terapia, Ayurveda, Osteopatia, Medicina Integrata e Oncologica , Medicina Antroposofica, Olismo ed Entanglement, Fondamenti scientifici di meccanica quantistica e fisica moderna applicati alla medicina, Medicina Ambientale Clinica.

Un programma di 3 giorni, con 60 relatori, 40 sessioni Call for Abstract e sessioni pratico-dimostrative. Il congresso riunisce in un’unica sede le tematiche afferenti alle medicina non convenzionale e alle scienze olistiche approcciate nella loro multidisciplinarietà al fine di integrarle con altre scienze quali la fisica moderna, la meccanica quantistica, le neuroscienze e la biologia con lo scopo ultimo di riscoprire il trait d’union che le lega, le integra e ne accomuna la visione olistica e che eleva il paziente semplice a sistema-uomo complesso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA