quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Giovedì 17 SETTEMBRE 2015
Opg. Romani (Idv): “Si va verso loro superamento ma permangono ancora forti criticità”

Così il vicepresidente della commissione Sanità di Palazzo Madama, sintetizza l'esito dell'audizione di stamane con il presidente del Dap, Santi Consolo. Tra le maggiori criticità vengono indicate la formazione del personale sanitario e la presenza nelle Rems di mafiosi e pazienti psichiatrici considerati pericolosi dalla magistratura. 

"Un terzo circa dei pazienti presenti negli Opg e un altro terzo di quelli ospitati nelle Rems potrebbe essere dimesso. Siamo di fronte, quindi, finalmente, a una prospettiva di superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari". Il senatore Idv, Maurizio Romani, vicepresidente della commissione Sanità di Palazzo Madama, sintetizza così l'esito dell'audizione di stamane, del presidente del Dap, Santi Consolo. 

 
"Non mancano, però - aggiunge - alcune criticità da superare. A cominciare dalla formazione del personale sanitario che è un aspetto non più rinviabile".
Ma Romani punta l'indice anche su altri due nodi centrali da scogliere al più presto: "Non è ammissibile la presenza di mafiosi nelle Residenze per l'esecuzione delle misure di sicurezza - conclude - Ma è altrettanto urgente fissare dei paletti normativi precisi per arginare l'arrivo nelle Rems di pazienti psichiatrici considerati pericolosi dalla magistratura".

© RIPRODUZIONE RISERVATA