quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Mercoledì 16 DICEMBRE 2015
Asl To3. Sei posti letto per la day surgery per la chirurgia a ciclo diurno dell’Ospedale di Susa

Per il DG Flavio Boraso “un nuovo traguardo raggiunto come risposta all’obiettivo di potenziamento dell’attività sanitaria nel Presidio di Susa”

L’Ospedale a Susa si arricchisce di un nuovo servizio: la day Surgery. Sono stati, infatti, attivati sei posti letto dedicati all’attività di ricovero diurno, in ambito chirurgico, un ulteriore passo aziendale fortemente voluto dalla Direzione Generale nell’ottica del miglioramento continuo dell’offerta sanitaria per la Valle di Susa, peraltro adeguata ai reali bisogni della popolazione locale.

“La decisione di implementare l’attività chirurgica a ciclo diurno . spiega la Asl - va in parallelo con le più recenti direttive nazionali e regionali relative all’organizzazione di tale branca della medicina. In particolare, è ormai noto che trasferire interventi chirurgici dal regime di ricovero ordinario ad un regime a degenza ridotta (quale quello diurno) possiede notevoli benefici sia in termini clinici sia sociali”.

“La recente attivazione dell’attività chirurgica a ciclo diurno (Day Surgery), così come l’apertura della Week-Surgery in programma di attivazione nel breve periodo, rappresenta un’ulteriore risposta operativa di attuazione del Protocollo di Intesa siglato tra l’Asl TO3 e i Sindaci della Valle di Susa a marzo del 2015, con il quale sono stati peraltro tracciati gli scenari futuri dell’Ospedale di Susa, coerentemente con il piano di riorganizzazione della rete ospedaliera della Regione Piemonte”, prosegue la nota.

Nello specifico, la nuova attività di Day Surgery posta al primo piano del Presidio si caratterizza per una dotazione di sei posti letto con attività programmata fino alle ore 19 e dedicati, secondo una programmazione standardizzata, alle differenti specialità chirurgiche presenti nel Presidio Ospedaliero (chirurgia generale, ortopedia e ginecologia) oltre a specifiche attività anestesiologiche. Questa nuova attività chirurgica si aggiunge alle altre attività che caratterizzano il Servizio Diurno Multispecialistico, posto nella stessa area, tra cui si annovera il Day Hospital (tre posti letto dedicati), il Day Service (tre poltrone dedicate) e l’attività di pre-ricovero chirurgico.

“Un nuovo traguardo raggiunto come risposta all’obiettivo di potenziamento dell’attività sanitaria nel Presidio Ospedaliero di Susa - ha sottolineato Flavio Boraso, Direttore Generale dell’Asl TO3 -. Una concreta e reale risposta che va nella direzione intrapresa sia dalla Normativa vigente, sia dall’accordo siglato con i Sindaci della Valle di Susa. La qualità dei servizi erogati costituisce uno degli obiettivi principali su cui strutturare l’organizzazione di un modello assistenziale ospedaliero. L’implementazione dell’attività di Day Surgery, all’interno del Servizio Diurno Multispecialistico, risponde di fatto a tale fine e si colloca in una mission aziendale volta a migliorare l’offerta sanitaria erogata ai cittadini”.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA