quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Mercoledì 27 GENNNAIO 2016
Bisturi che non tagliano. Gelli (Pd): “Serve immediata verifica su denuncia chirurghi”

Così il responsabile sanità del Pd interviene sulla denuncia dell'Acoi. “Il problema non riguarda unicamente i pazienti che hanno il diritto a vedersi garantite prestazioni di livello adeguato ad un Servizio sanitario tra i primi al mondo, ma anche gli stessi operatori sanitari che devono poter svolgere il proprio lavoro in piena serenità".

“La denuncia dei chirurghi italiani sui bisturi che non tagliano è un grave campanello d’allarme che non possiamo lasciar cadere nel vuoto. Il risparmio in sanità non può e non deve essere fatto a scapito della sicurezza dei pazienti. Tanto più in questi casi, quando si parla di interventi chirurgici. Su questa vicenda si impone un’immediata verifica da parte degli organismi competenti”. Così il deputato e responsabile sanità del Pd, Federico Gelli, interviene sulla denuncia dell’Acoi.
 
“Il problema non riguarda unicamente i pazienti che hanno il diritto a vedersi garantite prestazioni di livello adeguato ad un Servizio sanitario tra i primi al mondo – ha proseguito Gellli – ma anche gli stessi operatori sanitari che devono poter svolgere il proprio lavoro in piena serenità e senza la preoccupazione di doversi trovare ad operare in contesti così delicati con una strumentistica inadeguata”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA