quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Lunedì 04 LUGLIO 2016
Celiachia. Pubblicato Decreto Ministeriale che adegua normativa a nuovo Regolamento Europeo

Il decreto adotta le nuove diciture introdotte dall’Europa “senza glutine, specificamente formulato per celiaci” o “senza glutine, specificamente formulato per persone intolleranti al glutine”, che consentiranno a partire dal 20 Luglio agli alimenti senza glutine destinati ai celiaci di accedere al Registro Nazionale degli Alimenti erogabili. 

Pubblicato il Decreto Ministeriale del 17 maggio 2016 ‘Assistenza sanitaria integrativa per i prodotti inclusi nel campo di applicazione del regolamento (UE) 609/2013 e per i prodotti alimentari destinati ai celiaci e modifiche al decreto 8 giugno 2001’. Il provvedimento è stato emanato per modificare il DM dell’8 giugno del 2001 alla luce del cambio normativo dopo l’entrata in vigore del Regolamento dell’Unione Europea 609/2013 che elimina gli alimenti senza glutine dal suo campo di applicazione.

L’apparato normativo italiano si adegua quindi a quanto previsto dalla Ue e adotta così le nuove diciture introdotte dall’Europa “senza glutine, specificamente formulato per celiaci” o “senza glutine, specificamente formulato per persone intolleranti al glutine”, che consentiranno a partire dal 20 Luglio agli alimenti senza glutine destinati ai celiaci di accedere al Registro Nazionale degli Alimenti erogabili. Confermata in questo modo la modalità di assistenza previste per i celiaci nei Livelli Essenziali di Assistenza.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA