quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Martedì 10 GENNNAIO 2017
Ospedale Nola. Campana (Pd): “Non dimenticare interesse primario dei pazienti”

Così la responsabile Welfare della segreteria nazionale del Pd interviene sulla vicenda. "Nelle ultime leggi di stabilità sono stanziati nuovi fondi per le assunzioni e comunque è in corso un ripensamento dell'accesso alle cure. Stanno sorgendo in tutta Italia le case della salute, poliambulatori dove è possibile recarsi per le piccole emergenze, i cosiddetti codici bianchi, evitando così che il pronto soccorso sia il primo rimedio".

"Le immagini dell'ospedale di Nola sono drammatiche, ma mostrano chiaramente la situazione ospedaliera in alcune parti d'Italia. Il servizio pubblico ospedaliero è per molti il primo presidio per l'accesso alle cure, comportando spesso la congestione dei pronto soccorso, dove il personale medico e infiermeristico vive in una condizione di emergenza costante. Nelle ultime leggi di stabilità sono stanziati nuovi fondi per le assunzioni e comunque è in corso un ripensamento dell'accesso alle cure. Stanno sorgendo in tutta Italia le case della salute, poliambulatori dove è possibile recarsi per le piccole emergenze, i cosiddetti codici bianchi, evitando così che il pronto soccorso sia il primo rimedio". Lo dichiata in una nota Micaela Campana, responsabile Welfare della segreteria nazionale del Pd.
 
"Il primo interesse da tutelare è quello dei pazienti e del personale medico - infermieristico che presta un'opera preziosa, spesso con la totale mancanza di mezzi a disposizione, come le immagini di Nola mostrano. Conclude la deputata dem - Qualunque azione che sarà intrapresa sia rivolta prima di tutto ai pazienti e al diritto alla salute". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA