quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Giovedì 07 DICEMBRE 2017
Legge di Bilancio. Magi (Sumai): “Bene Saitta. Senza risposte dal governo anche per la medicina convenzionata sarà sciopero”

Così il segretario generale del Sumai Assoprof commenta le parole del coordinatore della Commissione salute della Conferenza delle Regioni. "Noi specialisti ambulatoriali da oltre due anni abbiamo firmato con la Sisac, il rinnovo della convenzione relativamente alla parte normativa. Ora stiamo aspettando di sapere quando sarà possibile firmare anche l’accordo economico". 

“Fa piacere sapere che le Regioni sono a fianco di noi medici e che per questo Antonio Saitta, coordinatore della Commissione salute della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, ha chiesto al governo di trovare le risorse per procedere ai rinnovi dei contratti dei dipendenti pubblici e dei convenzionati del Servizio Sanitario Nazionale”. A dichiararlo è il segretario generale del Sumai Assoprof Antonio Magi.
 
“Noi specialisti ambulatoriali – continua Magi – da oltre due anni abbiamo firmato con la Sisac, il rinnovo della convenzione relativamente alla parte normativa. Ora stiamo aspettando di sapere quando sarà possibile firmare anche l’accordo economico. A nome del Sumai Assoprof esprimo solidarietà ai medici dipendenti che a causa dell’aumento dei carichi assistenziali dovuti al blocco del turnover e al mancato investimento in formazione specialistica, sono stati costretti a proclamare una giornata di sciopero per il prossimo 12 dicembre".
 
“Se il governo, nonostante gli inviti da parte delle Regioni, dovesse continuare a dimostrare scarsa sensibilità nei confronti di tutto il comparto sanitario, quindi anche verso la medicina convenzionata, che da oltre 8 anni aspetta il rinnovo economico, anche noi come i medici dipendenti potremmo arrivare a proclamare una giornata di sciopero”, conclude Magi.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA