quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Venerdì 11 GENNNAIO 2019
Vaccini. Lorenzin (Cp): “Beppe Grillo non è un no vax? Meglio così, per milioni di cittadini”

"Stare dalla parte della scienza significa credere nella bontà del metodo scientifico e assumere decisioni in base a dati evidenti e non seguendo pregiudizi o convenienze. È vero, ho avuto il sospetto che tu fossi un no vax, avere la certezza che non lo sei è una notizia bellissima non solo per me ma per milioni di italiani”. Lo scrive su Facebook l’ex ministro della Salute e leader di Civica Popolare.

“Caro Beppe Grillo, mi prendo ben volentieri della terrapiattista radicale se questo significa sapere che una persona come te, che certamente ha dimostrato di avere la forza di saper influenzare le masse, è senza se e senza ma dalla parte della scienza”. Lo scrive su Facebook l’ex ministro della Salute e leader di Civica Popolare, Beatrice Lorenzin.
 
"Stare dalla parte della scienza - prosegue - significa credere nella bontà del metodo scientifico e assumere decisioni in base a dati evidenti e non seguendo pregiudizi o convenienze. Sui vaccini vuol dire scegliere di stare dalla parte delle mamme che hanno figli immunodepressi e che hanno il desiderio di poter far stare i loro figli a scuola in sicurezza e normalità. Vuol dire salvare una vita senza poi doversi indignare quando una persona muore per una malattia che può essere prevenuta con un semplice vaccino. È vero, ho avuto il sospetto che tu fossi un no vax, avere la certezza che non lo sei è una notizia bellissima non solo per me ma per milioni di italiani”.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA