quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Mercoledì 23 GENNNAIO 2019
Polemica su evento no vax organizzato alla Camera da Sara Cunial (M5S). Grillo e Movimento 5 stelle prendono le distanze e la Fnomceo si appella a Fico: “Sospendetelo”

Durante il convegno organizzato dalla deputata pentastellata l'associazione Corvelva dovrebbe presentare "analisi quali-quantitative su specifici vaccini utilizzati sul territorio italiano e proposti dal Ssn, per dare seguito agli approfondimenti sollecitati nel report conclusivo della Commissione parlamentare d’Inchiesta Uranio impoverito". Immediata la presa di distanza della ministra Grillo: "Sono totalmente contraria a questi incontri". Interviene anche la Fnomceo appellandosi al presidente Fico: "Preoccupati per la diffusione di informazioni già giudicate da Aifa come scarsamente attendibili".

Scoppia la polemica per un convegno no vax che dovrebbe essere ospitato, nella giornata di domani, all'interno della sala stampa della Camera dei deputati. Ad organizzare l'incontro con Corvelva, Coordinamento Regionale Veneto per la libertà delle vaccinazioni, una delle associazioni più note del panorama no-vax, è stata la deputata pentastellata Sara Cunial. Nel corso dell'evento Corvelva dovrebbe presentare "analisi quali-quantitative su specifici vaccini utilizzati sul territorio italiano e proposti dal Ssn, per dare seguito agli approfondimenti sollecitati nel report conclusivo della Commissione parlamentare d’Inchiesta Uranio impoverito".
 
Da Montecitorio, già nella giornata di ieri, veniva sottolineato proprio come questo evento non si svolgerà in una sala di rappresentanza della Camera ma all'interno della sala stampa. L'uso della sala per le conferenze stampa di Montecitorio viene concesso secondo disponibilità sulla base della semplice richiesta dei singoli parlamentari. Né gli Uffici della Camera né la Presidenza possono esprimere valutazioni sul merito della conferenza medesima, che rimane pienamente nella responsabilità del parlamentare che la organizza.

 
Immediata la presa di distanza da parte dello stesso Movimento 5 Stelle. Oggi la ministra della Salute, Giulia Grillo, a margine della seconda Conferenza nazionale su 'Protezione, promozione e sostegno dell'allattamento', ha dichiarato: "Sono totalmente contraria a questi incontri fatti senza la controparte e la presenza di Aifa. L'Agenzia del farmaco ha già risposto sul tema e contestato punto per punto i dubbi sollevati dallo studio Corvelva. Sono risposte tecniche, non accessibili ai cittadini, e lo capisco, ma dimostra che l'Agenzia del farmaco ha valutato attentamente le questioni sollevate, e quindi non so cosa vadano a raccontare ai cittadini".
 
Netta la bocciatura anche da parte del capogruppo 5 stelle alla Camera Francesco D’Uva: " Prendiamo le distanze dall’iniziativa della deputata Sara Cunial, che ha prenotato la sala in completa autonomia e a titolo personale, senza informare il Movimento, che è favorevole alle vaccinazioni".
 
Anche le opposizioni si scagliano contro il convegno. “Domani nella sala stampa della Camera dei deputati è stata convocata una conferenza stampa dall’associazione No Vax Corvelva che vuole denunciare i dati delle analisi indipendenti svolte su alcuni lotti di vaccini. La ministra della Salute ha dichiarato che ‘l’Aifa ha già risposto sul tema e contestato punto per punto i dubbi sollevati dallo studio di Corvelva’. E allora perché la conferenza stampa? E perché proprio alla Camera dei deputati, che sarà chiamata a breve a pronunciarsi su una nuova norma per le vaccinazioni? Siano la ministra o Vittorio Demicheli, che guida la Commissione nazionale vaccini, a tranquillizzare i cittadini sulla sicurezza delle vaccinazioni e a smentire ufficialmente i dati dell’associazione Corvelva, ponendo fine alle inutili e dannose comunicazioni ai cittadini. Si annulli così una inutile conferenza stampa”. Così Paolo Siani, pediatra e componente commissione Affari sociali, e Vito De Filippo, capogruppo Pd della XII commissione. 
 
Un appello al presidente della Camera Roberto Fico, affinché sospenda la conferenza stampa indetta da Corvelva è stato lanciato oggi dal presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici chirurghi e Odontoiatri, Filippo Anelli, che ha indirizzato a Fico una lettera aperta.

"Esprimiamo la preoccupazione del mondo medico per la diffusione, per di più in un luogo istituzionale come la Camera dei Deputati, di queste informazioni, che sono valutate dall'Aifa come scarsamente attendibili, e che, senza le opportune verifiche, creerebbero allarmismi ingiustificati negli operatori e soprattutto nei cittadini - scrive Anelli - Comprendiamo come l'evento non sia stato organizzato dalla Camera dei Deputati; tuttavia la prestigiosa sede nella quale è programmato non può che generare prevedibili equivoci sulla sua validità scientifica e ufficialità istituzionale. La invitiamo pertanto cortesemente a sospendere l'evento, rinviando al Ministero della Salute il giusto approfondimento e le valutazioni del caso".

© RIPRODUZIONE RISERVATA