quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Venerdì 10 MAGGIO 2019
Due casi di epatite correlati a integratori alimentari con curcuma. Ministero: “Non consumare i lotti”

Si tratta dei prodotti Curcumina Plus 95% e Curcumina 95% K-LINE. Ad essi sono stati correlati a 2 casi di epatite acuta colestatica che si sono risolti favorevolmente. La ditta ha confermato di aver attivato il ritiro ed il richiamo dei prodotti.

E’ pervenuta la segnalazione dell’insorgenza di due casi di epatite acuta colestatica riconducibili all’uso di integratori alimentari dell’impresa NI.VA di Destro Franco & Massetto Loretta S.N.C con sede legale in via Padova 56, Vigonza (PD). Lo rende noto il Ministero della Salute.

I prodotti oggetto della segnalazione sono:
Curcumina Plus 95% lotto di produzione 18L823 scadenza 10/2021
Curcumina 95% K-LINE lotto di produzione 18M861 scadenza 11/2021
 
Ad essi sono stati correlati a 2 casi di epatite acuta colestatica che si sono risolti favorevolmente. “In attesa delle verifiche – afferma il Ministero -  da parte delle competenti autorità sanitarie territoriali si raccomanda di non consumare tali lotti. La ditta ha confermato di aver attivato il ritiro ed il richiamo dei prodotti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA