quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Giovedì 27 GIUGNO 2019
Dichiarazione provenienza animali. Dal ministero una nuova app per gestire con facilità la documentazione obbligatoria

La app faciliterà la gestione del documento di dichiarazione di provenienza che accompagna gli animali durante il trasporto che deve essere compilato per Asl di partenza e arrivo, azienda di arrivo e azienda di ispezione. L’app permetterà di redigere il modello per le specie bovina e bufalina, ovina, caprina, suina ed equidi. Per le altre specie è previsto un prossimo aggiornamento.

Il Ministero della Salute ha messo a disposizione una nuova app realizzata dall’istituto Zooprofilattico dell’Abruzzo e del Molise dedicata a chi si occupa di movimentazione di animali e che potrà essere utilizzata per l’invio del Modello 4.
 
Il ‘Modello 4’ è il documento di dichiarazione di provenienza che accompagna gli animali durante il trasporto. Riporta dati su capi, destinazione, trattamenti farmacologici del bestiame, veterinario e trasportatore e deve essere compilato per Asl di partenza e arrivo, azienda di arrivo e azienda di ispezione.
 
L’app permetterà di redigere il modello per le specie bovina e bufalina, ovina, caprina, suina ed equidi. Per le altre specie è previsto un prossimo aggiornamento.
 
La app è disponibile per Android e iOS.
 
Al fine di ottimizzare vantaggi derivanti dall’informatizzazione del modello 4, il Centro servizi nazionale anagrafe degli animali, inoltre, sta sviluppando una funzionalità che consentirà di semplificare i procedimenti amministrativi relativi alle registrazio nella apposita Banca dati nazionale (BDN) delle movimentazioni dei bovini, ovicaprini e suini.
 
Le movimentazioni in uscita dagli allevamenti saranno registrate automaticamente in BDN sulla base delle informazioni contenute nel modello 4 informatizzato il settimo giorno dopo la data di partenza degli animali indicata nella sezione D del modello 4 stesso. Per le aziende bovine che si avvalgono della BDN per la tenuta del registro aziendale l’intervallo è ridotto a tre giorni”.
 
Ne dà notizia la Fnovi facendo riferimento a quanto si legge in una circolare diramata dalla DGSAF del Ministero della Salute che aggiunge che lo stesso avverrà per le movimentazioni in entrata negli allevamenti di destinazione degli animali, queste “saranno registrate automaticamente in BDN sulla base delle informazioni contenute nel modello 4 informatizzato entro sette giorni dalla data di arrivo degli animali calcolata in base alla durata del viaggio dichiarata nella sezione D del modello stesso. Per le aziende bovine che si avvalgono della BDN per la tenuta del registro aziendale l’intervallo è ridotto a tre giorni”.
 
La BDN genererà un messaggio per l’allevatore, o suo delegato, per segnalare la presenza di modelli 4 in uscita o in entrata per la sua azienda o allevamento, e ciò al fine di garantire certezza delle movimentazioni registrate e tempestività delle comunicazioni.
 
L’allevatore, ove necessario, potrà modificare le informazioni (sugli animali, sulla data di uscita o di ingresso) presenti nel sistema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA