quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Mercoledì 15 GENNNAIO 2020
Uk. Dal farmacista per problemi minori o necessità urgente di farmaci. In 3 mesi oltre 100 mila accessi al nuovo servizio del Nhs

Pubblicati i primi risultati della sperimentazione del servizio sanitario britannico attraverso cui le persone con malattie minori o che necessitano urgentemente di medicine vengono indirizzate alle farmacie locali, alleviando la pressione sui medici di base e i pronto soccorso.

Più di 100.000 pazienti hanno avuto appuntamenti con farmacisti esperti nelle ultime 10 settimane, alleviando la pressione sui medici generici e sui dipartimenti di pronto soccorso. Sono questi i primi risultati del servizio di consultazione del farmacista di comunità (CPCS) che è stato introdotto nell'ottobre 2019. Il servizio consente ai consulenti sanitari del NHS 111 di indirizzare i pazienti con malattie minori alla loro farmacia locale per la valutazione e il trattamento.
 
Da quando la sperimentazione è iniziata sono state 114.275 pazienti con malattie minori o che avevano bisogno di medicinali sono stati indirizzati a un farmacista locale. Gli appuntamenti coinvolti:
- 64.067 richieste di cure urgenti per patologie, come il diabete o l'asma
- 50.208 persone con una malattia minore hanno ricevuto consigli clinici, come per mal di gola o mal d'orecchi
La sperimentazione è finanziato con 2.592 miliardi di sterline all'anno ed è stata concordata nel contratto quinquennale della farmacia della comunità.
 
I pazienti possono utilizzare il telefono NHS 111 gratuito e il servizio online per esigenze mediche urgenti, consultare il farmacista locale per malattie minori e assicurarsi di disporre dei farmaci di cui hanno bisogno.
 
Il segretario alla sanità e all'assistenza sociale Matt Hancock ha dichiarato: “Voglio vedere i farmacisti pronti e in grado di fare molto di più per aiutare le persone a rimanere in buona salute e prevenire la pressione sugli ospedali. Questo approccio "prima in farmacia" semplifica la vita dei pazienti e contribuirà a ridurre la pressione sul sistema sanitario nazionale. Voglio vedere più pazienti con malattie minori valutati vicino a casa, risparmiando loro viaggi inutili in pronto soccorso o al medico di famiglia e aiutando le persone a ottenere le cure e i consigli di cui hanno bisogno più rapidamente. Migliaia di pazienti che ricevono consulenza lo stesso giorno da farmacisti altamente qualificati sono esattamente ciò di cui abbiamo bisogno. La farmacia di comunità è parte integrante e affidabile del servizio sanitario nazionale e vogliamo che ogni paziente con una malattia minore pensi "alla farmacia prima"”
 
“Questa – ha proseguito - è solo una parte del lavoro di questo governo per realizzare le priorità delle persone e rafforzare il nostro SSN. Il nostro record di impegno finanziario per il SSN di  33,9 miliardi di sterline in più ogni anno entro i prossimi 5 anni - che stiamo sancendo dalla legge - ci consentirà anche di espandere i servizi di prima linea con altri 50.000 infermieri, altri 6.000 medici generici e altri 6.000 professionisti delle cure primarie”
 
Il dott. Bruce Warner, vicedirettore farmaceutico di NHS England e NHS Improvement, ha dichiarato: “Ciò sblocca il pieno potenziale della farmacia comunitaria, conferendogli un ruolo più centrale nella sanità e accelerando l'accesso dei pazienti a cure eccellenti e consultazioni faccia a faccia. Il numero di referral da NHS 111 nei soli primi 2 mesi mostra quanto funzioni bene e la reazione è stata buona, con le persone che ci dicono che sono state soddisfatte del servizio che hanno ricevuto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA