quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Venerdì 17 GENNNAIO 2020
Asl di Biella. Colombano Sacco nuovo Direttore della Nefrologia e Dialisi

Pugliese di nascita, ha operato in diverse realtà ospedaliere italiane tra cui l'Azienda Ospedaliera S.S. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo di Alessandria e l'Azienda Ospedaliera-Universitaria Ospedali Riuniti di Foggia. Sarà in servizio presso l’ospedale di Biella dal 1 Febbraio 2020.

È il dott. Colombano Salvatore Martino Sacco il nuovo direttore della struttura complessa di Nefrologia e Dialisi dell’ASL di Biella. Lo comunica la Asl in una nota. 57 anni, sposato e padre di tre figlie, è nato a Lesina in Provincia di Foggia. Dopo la laurea nel 1995 in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti nel 1999 si è specializzato in Nefrologia presso l’Università degli Studi di Parma.

Dal 2000 lavora in ambito pubblico come dirigente medico all’interno del Servizio Sanitario Nazionale. Ha operato in diverse realtà ospedaliere italiane tra cui l'Azienda Ospedaliera S.S. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo di Alessandria e l'Azienda Ospedaliera-Universitaria Ospedali Riuniti di Foggia. Tra gli ambiti di specialità di particolare interesse ed esperienza, la nota della Asl annoverano: il trattamento dell’ipertensione arteriosa, anche in condizioni particolari come la gravidanza, la diagnostica ultrasonografica in ambito nefrologico e la chirurgia dell’accesso vascolare dialitico; settore, quest’ultimo, in cui si è occupato direttamente del confezionamento e della gestione degli accessi vascolari dialitici.

Più di 1000 gli interventi eseguiti come primo operatore e oltre 500 come secondo in casi di fistole arterovenose native e protesiche, cateteri peritoneali, cateteri venosi centrali tunnellizati e non. Ad Alessandria si è occupato di terapia sostitutiva renale anche di tipo complesso nei reparti di terapia intensiva post – cardiochirurgica, Unità di terapia Intensiva Cardiologica, Rianimazione, Terapia Intensiva Pneumologica e Stroke Unit.
Nel 2010 ha conseguito un Master di II livello in "Diagnostica Ecografica Internistica e Terapie Ecoguidate" presso l'Istituito di Medicina Interna e Geriatria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.

Dal 2001 è iscritto alla Società Italiana di Nefrologia (SIN), all'interno della quale partecipa ai Gruppi di Progetto degli “Accessi Vascolari” e di “Imaging Integrato e di Interventistica Nefrologica”. Già componente del Gruppo di Studi “Trattamenti depurativi in Area Critica” della sezione Piemonte-Valle d’Aosta della Società Italiana di Nefrologia, è autore di varie pubblicazioni di carattere scientifico ed è stato anche relatore in molti congressi in campo nefrologico.

Il dott.Sacco sarà in servizio – presso l’ospedale di Biella - dall’1 Febbraio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA