quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Martedì 21 GENNNAIO 2020
Lazio. Zingaretti, “Firmato ultimo atto amministrativo per fine commissariamento”

Ha parlato di “giorno storico” il governatore, mentre l’assessore D'Amato ha auspicato che il 30 gennaio posso già avvenire  il passaggio in Conferenza Stato Regioni. Uscire dal commissariamento, ha detto Zingaretti, “vuol dire ripresa delle assunzioni con lo sblocco del turn over e vuol dire risorse per gli investimenti”.

La Giunta della Regione Lazio ha votato stampani “ l'ultimo atto amministrativo per l'uscita dal commissariamento della Sanità”. Ad annunciarlo il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, nel corso dell'inaugurazione dei nuovi reparti del Cto, alla Garbatella a Roma. “Oggi in giunta - ha precisato l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato - abbiamo approvato la presa d'atto dei programmi operativi, di fatto l'uscita dal commissariamento. Ora aspettiamo il passaggio in Conferenza Stato-Regioni, speriamo entro il 30 di questo mese”.
 
Il presidente Zingaretti ha quindi parlato di “giornata storica” ed evidenziato che uscire dal commissariamento “vuol dire ripresa delle assunzioni con lo sblocco del turn over e vuol dire risorse per gli investimenti. Oggi la sanità del Lazioè in attivo - ha precisato - in 6 anni abbiamo qualificato la spesa sanitaria tagliando sprechi e innovando il sistema. Mai tagliando i servizi”. “Non ci fermeremo - ha concluso Zingaretti - lo scetticismo lo lasciamo alle spalle, investiamo sulla speranza e continuiamo così”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA