QS EDIZIONI
Lunedì 24 GIUGNO 2019
Epilessia: basterebbero 5 dollari l&rsquo
Questo il costo della terapia giornaliera per evitare le crisi a 7 pazienti su dieci che soffrono della malattia in tutto il mondo. I risultati di un nuovo studio sono pubblicati su "Epilessia, un imperativo di salute pubblica", rapporto pubblicato dall'Oms il 20 giugno, realizzato da leader di organizzazioni non governative per l'epilessia, la Lega internazionale contro l'epilessia e l'Ufficio internazionale per l'epilessia. EPILESSIA UN IMPERATIVO PER LA SALUTE PUBBLICA Leggi...

Farmaceutica
In farmacia il 74% delle vendite è fuori brevetto. Per i generici puri 2% di crescita su base annua. Consumi biosimilari in crescita del 143%: spiccano gli outsider. Trend in crescita nel mercato ospedaliero in classe A e H. I dati del Rapporto Assogenerici su dati IQVIA Leggi...

Decreto Calabria
Nessuno dei commissari riuscirà a concepire la programmazione necessaria, perché ignaro dei suoi abitanti, del territorio che la caratterizza, della povertà che la contraddistingue. Si concretizzerà presto il fallimento di questa improvvida iniziativa, con la speranza che ciò non produca morti innocenti. Anche lo sblocco delle assunzioni si tradurrà in un bluff, dal momento che si traduce in un mero differimento temporale di Ettore Jorio Leggi...

&ldquo
La motivazione al lavoro è stato sempre ritenuto un importante elemento nella gestione e prevenzione dei rischi in medicina del lavoro. In un’analisi dei fattori motivanti che sottendono la soddisfazione nel lavoro, soprattutto nel pubblico impiego, emergono tre bisogni: quello di apprezzamento, quello di autorealizzazione e, per ultimo, il bisogno di ricompensa economica. Si tratta di un approccio da perseguire anche attraverso eventuali integrazioni delle linee guida di Domenico Della Porta Leggi...

Epilessia e lavoro
È necessario preparare il terreno per inaugurare il dialogo tra le istituzioni (coinvolgendo l’Inail, ad esempio), i centri di cura, gli ordini professionali e il sistema di relazioni industriali per individuare nuove funzioni, regole e prassi che promuovano l’adozione di misure che assicurino un’efficiente conciliazione dei tempi di vita, di cura e di lavoro, favorendo la formazione di nuovi equilibri ed opportunità.   di Massimiliano Arlati e Luca Barbieri Leggi...

<strong>Liste d&rsquo
La situazione in questi mesi è progressivamente peggiorata raggiungendo una forte criticità in alcune regioni. A beneficiare di questa situazione è la sanità privata ed in particolar modo le strutture private convenzionate con il Ssn. Dal come affrontare il "problema cronici" alla valutazione dei DG delle Asl, dalla gestione dell'intramoenia al negare la convenzione alle strutture private e accreditate che non rispettano i tempi di prenotazione, fino all'eliminazione del numero chiuso a medicina e alle scuole di specialità. Ecco alcune proposte per il ministro Grillo di Vittorio Agnoletto e Albarosa Raimondi Leggi...

Integratori alimentari per un italiano su due
Ne fanno abitualmente uso (tutti i giorni o qualche volta alla settimana) 18 milioni di italiani e più di 4 milioni li assumano qualche volta al mese. Un mercato da 3,3 miliardi di euro nel 2018 (+126% dal 2008). Il consumo è più consistente tra i soggetti in età attiva (il 63% dei 35-64enni) e tra le donne (60,5%). Sono i risultati principali della ricerca Censis-Federsalus presentata oggi a Roma. Leggi...

spacer Vecchietti (Rbm Salute): “La nostra vocazione è la prevenzione, che potrebbe far risparmiare al Ssn fino a 12 mld in 20 anni”  
Laureati delle professioni sanitarie
Per i 18.681 laureati di primo livello delle Professioni Sanitarie dell’anno 2017 si registra un lieve calo della quota di occupati con -0,7 punti percentuali, essendo sceso al 70,3% rispetto al 71,0% dello scorso anno, quando si era invece registrato un aumento di ben 4,3 punti percentuali sull’anno precedente. La situazione è diversificata fra le quattro aree: lieve perdita del 1,2% per Infermieristica e Ostetrica. Analoga riduzione -2,2% per le professioni dell’area della Riabilitazione. Aumenta invece del 1,7% l'occupazione per l'area tecnica di Angelo Mastrillo Leggi...

spacer Fnopo: “Calo occupazionale della professione ostetrica mette a rischio assistenza alle donne”  
Summit Oms su malaria in Cina
Nel 2016, l'Oms ha identificato 21 paesi malaria-endemici che potrebbero eliminare la malattia entro il 2020. Insieme, questi paesi formano l'iniziativa "E-2020" e fanno parte di uno sforzo concertato per portare i casi di malaria indigena a zero entro la scadenza del 2020. LO STATO DI AVANZAMENTO 2019 - INTERVENTI E POLITICHE NEI PAESI ENDEMICI - STRATEGIA TECNICO-GLOBALE 2016-2030. Leggi...

Omeopatia
Omeoimprese presenta i dati del sondaggio condotto su 300 tra medici, farmacisti e opinion leader della sanità. “Il 41% dei medici, il 37% dei farmacisti, il 28% degli opinion leader medico-scientifici non nutrono preconcetti nei riguardi dell’omeopatia” e “solo il 14% tra medici e farmacisti si rifiuterebbe di prescriverli”, spiega l’associazione che riunisce i produttori di farmaci omeopatici. L’omeopatia viene prescritta soprattutto per curare raffreddori, riniti e influenze (54%) e per problemi all’apparato respiratorio (33%). Leggi...

Sedentarietà
In Italia la sedentarietà è responsabile del 14,6% di tutti i decessi e costa al sistema sanitario 1,6 miliardi di euro. Il 60% degli italiani non pratica attività fisica corretta e regolare e quindi è a rischio. Per prevenire la sedentarietà Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere ha stilato il Manifesto contro la sedentarietà e rende disponibile negli ospedali con i Bollini Rosa e online una brochure. Leggi...

Sanità
In una lettera indirizzata al Ministro della Salute, l'Amministratore Delegato e Direttore Generale di Rbm Assicurazione Salute spiega come questa si possa configurare come un'operazione a costo zero, utile anche per migliorare le differenze esistenti tra le diverse zone del Paese: "La proposta potrebbe essere quella di promuovere un Fondo Sanitario Interregionale per il Mezzogiorno finalizzato a garantire nel medio periodo un riavvicinamento delle aspettative di vita, degli indici di salute e dei livelli di cronicità". Leggi...

Si può
Se ne è discusso al Congresso Nazionale dell’Associazione Nazionale di Medicina Legale per la Pubblica Amministrazione. Un'ipotesi interessante è stata avanzata dal direttore della Direzione Sanità del Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno Cipriani: "L’importo dell’indennizzo, a partenza di una quota massima potrebbe essere moltiplicato per la percentuale di probabilità causale (da 0 a 1), con criteri analoghi a quelli che si stanno consolidando in materia di resposabilità medica, come ad esempio nella perdita di chance da ritardata diagnosi di neoplasia". di Domenico Della Porta Leggi...

Se Rbm Salute indossa l&rsquo
Le proposte finali, seppure nel surrettizio linguaggio di sinistra, sono chiare: mutue per tutti e privatizzazioni. Attenzione l’eskimo è sempre a portata di mano: le mutue sono “fondi” e la privatizzazione è il “secondo pilastro”. Nomi oggi con più allure, ma con identica sostanza. I media ci sono sempre caduti: ricordiamo la fake-news dei 12 milioni di malati che rinunciavano alle cure di due anni fa che ha costretto lo stesso Ministero della salute, dati Istat alla mano, a intervenire di Luca Benci Leggi...

La sanità
A dire che il nostro Ssn sia al capolinea sono in molti. Gli ultimi due la Fondazione Gimbe e il tandem Censis-Rbm che, al di là delle opposte ricette, denunciano entrambi una situazione di crisi irreversibile. Ma le cose stanno veramente così? Penso di no e anzi la sanità sta meglio di molti altri comparti. Ma il tema c'è e bisogna affrontarlo seriamente senza ricadere nelle solite querelle, come quella sulla clausola di salvaguardia del Patto per la salute di Cesare Fassari Leggi...

<strong>IX Rapporto Rbm-Censis
Presentato al Welfare day l’annuale report sulla sanità pubblica, privata e intermediata. Le liste d’attesa sono “un calvario” e il 35,8% dei cittadini le ha trovate chiuse almeno una volta e per questo si rivolge al privato mettendo mano al portafoglio. La spesa privata sale così a 37,3 miliardi di euro: +7,2% dal 2014 (-0,3% quella pubblica). Vecchietti (Rbm): “Raddoppiare il diritto alla Salute degli italiani, istituzionalizzando la sanità integrativa, è una priorità ormai improcrastinabile e per farlo serve un Secondo Pilastro Sanitario aperto che si affianchi al SSN. Il Governo intervenga”. LE SLIDE Leggi...

spacer Grillo: “Spesa privata dovuta a libera scelta cittadini e ai tempi d’attesa. Ma nonostante tutto Ssn garantisce salute a tutti”   spacer  Vecchietti (Rbm): "Sanità integrativa anche contro le diseguaglienze tra Nord e Sud" VIDEO   spacer Urbani (Min. Salute): "Fondi sanitari integrativi devono completare quelli pubblici non sostituirli" VIDEO   spacer De Rita (Fond. Censis): "Oggi è il singolo che decide come utilizzare il sistema" VIDEO   spacer Maietta (Censis): "Cittadini costretti a 'surfare' tra pubblico e privato per avere le prestazioni" VIDEO   spacer Durigon (sott. Lavoro e Politiche sociali): "Una polizza per tutti"  
Salute mentale a rischio nei Paesi in guerra
Secondo uno studio basato su stime Oms e pubblicato su The Lancet, nelle aree colpite da conflitti una persona su cinque vive con qualche forma di disturbo mentale, da lieve depressione o ansia a psicosi. Peggio ancora, quasi 1 su 10 vive con un disturbo mentale moderato o grave. Lo studio ha stimato che la prevalenza dei disturbi mentali (depressione, ansia, disturbo da stress post-traumatico, disturbo bipolare e schizofrenia) è del 22,1% in qualsiasi momento nel conflitto. Leggi...

Sangue
Le trasfusioni effettuate durante l’anno sono state quasi 3 milioni e nonostante il calo di donatori in aferesi sono stati raccolti 840mila chilogrammi di plasma, 4mila in più rispetto al 2017. Questi in sintesi i dati del Centro Nazionale Sangue, resi noti oggi al ministero della Salute, in occasione del World Blood Donor Day che si celebra il 14 giugno. Presentato il nuovo portale realizzato in collaborazione da ministero e Cns Leggi...

<strong>Rapporto Gimbe 2019: &ldquo
Fotografia impietosa nel 4° report della Fondazione sullo stato del Ssn. “Troppi Lea garantiti solo sulla carta, sprechi, inefficienze e chiari segnali di privatizzazione rendono infausta la prognosi del servizio sanitario nazionale. Senza un adeguato rilancio il disastro sanitario, sociale ed economico è dietro l’angolo, ma negli ultimi 10 anni nessun esecutivo ha avuto il coraggio di mettere la sanità pubblica al centro dell’agenda politica, né i cittadini sono mai scesi in piazza per difendere un fondamentale diritto costituzionale”. Da Gimbe le proposte per evitare la “catastrofe”. Grillo ribadisce: "Se ci saranno tagli mi dimetterò". IL RAPPORTO Leggi...

spacer Grillo: “Basta balletti sui fondi sanità, serve certezza”. E poi ribadisce: “Clausola Mef incostituzionale. Se ci saranno tagli mi dimetto”   spacer Gelli (Pd): “Ssn in crisi profonda, il Governo lo sta affossando”   spacer Regimenti (Lega): “Gli italiani devono riappropriarsi della sanità pubblica”   spacer Onotri (Smi): “Bene la Ministra Giulia Grillo sulle risorse per la Sanità”  
Spese sanitarie
È quanto emerge dall’ultimo report che stima la spesa media mensile per consumi delle famiglie residenti in Italia che si è attestata a 2.571 euro. Pur in attenuazione, restano ampi i divari territoriali. Il differenziale maggiore è tra Nord-ovest e Isole (circa 800 euro). Le famiglie che vivono in una abitazione in affitto destinano oltre un quinto della loro spesa complessiva al pagamento del canone. IL REPORT Leggi...

A Giulia Grillo non servono apologie ma critiche costruttive
Alla apologia che nega gli sbagli, le responsabilità, le incapacità, come quella svolta recentemente dall'onorevole Lorefice nei confronti di Giulia Grillo, personalmente preferisco la radioscopia della critica costruttiva di Ivan Cavicchi Leggi...

Inquinamento
Lo rileva il quinto aggiornamento del programma di sorveglianza epidemiologica nei siti contaminati di interesse per le bonifiche, promosso dal Ministero della salute. L’eccesso dovuto a cause oncologiche è risultato pari a 3.375 uomini e 1.910 donne. L’attuale aggiornamento di SENTIERI riguarda 45 siti, che includono 319 comuni, su un totale di circa 8.000 comuni italiani, con una popolazione complessiva di 5.900.000 abitanti. IL RAPPORTO Leggi...

spacer Focus Taranto: “Dal 2002 al 2015, sono stati osservati 600 nati con malformazioni congenite”   spacer Anelli (Fnomceo): “Dati drammatici, va garantito il diritto alla salute”   spacer Iss: “Per la prima volta dati ambientali e dati sanitari a confronto in un tavolo interistituzionale”  
Cure all&rsquo
È quanto emerge da una relazione della Corte dei conti europea che rileva come “deve essere meglio gestita per essere all’altezza delle proprie ambizioni”. Tra i problemi segnalati: scarsa conoscenza del diritto a ricevere assistenza sanitaria all’estero e ritardi nel campo dello scambio elettronico dei dati sanitari dei pazienti tra Stati membri. LA RELAZIONE Leggi...

Contenzioso in sanità
Nel 2018 le strutture del Ssn hanno speso 190 milioni di euro per oneri derivanti dalle cause di contenzioso medico legale e sono le strutture sanitarie meridionali ad essere le più colpite con il 63% delle spese legali complessive. Questo uno dei dati che emerge dalla nuova indagine dell’Istituto di ricerca Demoskopika sulle performance delle regioni italiane in sanità. È il Trentino Alto Adige il sistema sanitario più in salute, in Calabria quello più malato d’Italia. LA RICERCA Leggi...

&ldquo
Il mio nuovo libro, scaricabile gratuitamente da QS, vuole essere un atto di opposizione leale libera competente e democratica contro chi malgrado le sue buone intenzioni, sta contribuendo con le proprie incapacità a mandare in malora la nostra sanità pubblica di Ivan Cavicchi Leggi...

Politiche sanitarie e non sanitarie nelle diseguaglianze di salute
Nonostante la sanità italiana si collochi ai primi posti in Italia e in Europa rispetto al raggiungimento di molti dei target dell’Obiettivo 3 dell’Agenda Onu (Salute e benessere per tutti), il permanere e l’accentuarsi di situazioni e processi di diseguaglianza mostrano che è ancora molta la strada da fare di Carla Collicelli e Mariaflavia Cascelli Leggi...

I nuovi &ldquo
La copertura vaccinale per morbillo, parotite e rosolia, che a Trento si fermava all’84.5% nel 2015, nel 2018 raggiunge il 94.3%; se in Liguria si dovevano mediamente attendere circa 35 giorni per un’operazione chirurgica per un tumore maligno alla mammella, nel 2018 il valore scende a 28 giorni. Migliorano anche i ricoveri inappropriati. Ancora critica tuttavia l’appropriatezza nell’uso dei servizi di diagnostica per immagini e in aumento i tempi di attesa al pronto soccorso per i casi meno gravi. IL DOCUMENTO IN SINTESI Leggi...

Medicina di genere
L’esigenza di questo nuovo punto di vista da includere in tutte le specialità mediche nasce dalla crescente consapevolezza delle differenze associate al genere, con il fine ultimo di garantire ad ogni persona, sia uomo che donna, la migliore cura, rafforzando ulteriormente il concetto di “centralità del paziente” e di “personalizzazione delle terapie” di Alessandra Carè Leggi...

Giornata senza tabacco
Secondo una ricerca solo il 9% dei fumatori italiani dichiara di voler smettere “entro 6 mesi”, e un 17,6% “non in tempi brevi. Ma ben l’82,2% dei fumatori italiani si è dichiarato desideroso di essere informato sull’esistenza di prodotti alternativi  La proposta: “Sarebbe utile che anche le autorità sanitarie del Paese, Ministero e Istituto Superiore di Sanità, mostrassero una maggiore apertura, evitando di fare del “principio di precauzione” un alibi per chiusure pregiudiziali o non accordate con i bisogni e le condizioni reali dei cittadini-fumatori”. Leggi...

spacer Polosa (CoEHAR): “Promuovere soluzione meno dannose è nostro preciso dovere”   spacer Simri: “In Italia 1 bambino su 2 subisce danni da quello passivo”  
Governo e Parlamento
 
 
 
 
segui quotidianosanita.it
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy