QS EDIZIONI
Venerdì 20 LUGLIO 2018
VIII Rapporto Censis-Rbm
Pubblicata una nuova versione aggiornata in cui è stata messa in risalto la proposta di “Reddito di Salute” per finanziare la sanità integrativa ed è stato approfondito il tema dell’indebitamento degli italiani per curarsi. LA NUOVA EDIZIONE Leggi...

Natalità
In Italia, tra il 2010 e il 2015, il numero di figli/donna è calato da 1,32 a 1,27 (-0,05). E anche le donne immigrate, generalmente più prolifiche, fanno meno figli (il rapporto è sceso da da 2,36 a 1,94). “A causa delle difficoltà economiche, della disoccupazione, dell’aumento dei divorzi, ma anche perché in Italia le straniere trovano più autonomia e coraggiodi decidere sul proprio futuro”. Leggi...

Ticket a quota 2,9 miliardi
Il riferimento è alla quota di ticket di oltre 1 miliardo relativa alla differenza di prezzo tra branded e generico a carico del cittadino. Sotto la lente dell’osservatorio Gimbe i dati 2017 su ticket per farmaci e prestazioni specialistiche. Quasi 50 euro pro-capite con rilevanti differenze regionali che, secondo la Fondazione, richiedono la revisione dei criteri di compartecipazione alla spesa, il superamento del superticket e concrete politiche per incentivare l’uso dei farmaci equivalenti. IL REPORT. Leggi...

Il nostro Ssn: orgoglio, pregiudizi e fake news
Siamo di fronte ad un vero e proprio secondo miracolo economico: abbiamo una spesa che è al di sotto della media OECD con esiti clinici e organizzativi tra i migliori, anche in confronto con Paesi che investono in sanità il 40-50% in più dell’Italia. Un sistema di cui dovremmo essere orgogliosi, ma su cui purtroppo vengono fatti prosperare pregiudizi e fake news. Al nuovo Governo chiediamo di rilanciare il ruolo del Ssn, finanziare la sanità pubblica ma anche di ri-capitalizzare il lavoro di Carlo Palermo Leggi...

Tre aneddoti per la sinistra, che non c&rsquo
Il nuovo ministro dovrà, esattamente come il PD, a sua volta, riesaminare il concetto di cambiamento e di riforma, e riformare ciò che sino ad ora non è mai stato riformato. Ne sarà capace? Avrà la volontà politica di farlo? Il programma glielo permetterà? Non lo so… di Ivan Cavicchi Leggi...

Suicidi: l&rsquo
I dati Eurostat rilevano che l'1,1% delle morti nell'Ue nel 2015 è dovuto a suicidio. In valori assoluti i numeri più elevati sarebbero quelli di Germania, Francia, Polonia, Regno Unito, Italia e Spagna, ma analizzando il tasso di suicidio ogni 100mila abitanti Eurostat cambia la classifica e l'Italia è terzultima dopo Cipro e Grecia, seguita da Regno Unito, Spaga e Malta.   Leggi...

Vaccini
Abbassare la guardia può significare permettere la ricomparsa nei nostri figli di malattie di cui ci siamo dimenticati, come sta avvenendo con il morbillo da un paio d’anni. Quella che viene propagandata come una libertà di scelta è in realtà la privazione di un diritto dei nostri figli di Gennaro Ciliberto e Gianni Sava Leggi...

I sistemi sanitari europei arrancano
La sanità ha sue specifiche peculiarità, che ogni paese fin’ora ha voluto risolvere per conto proprio. La crisi globale del 2008 si è abbattuta sui sistemi sanitarie tra tagli, razionalizzazioni e maggiore selettività nell’uso di servizi e prestazioni, blocco dei rinnovi contrattuali e delle assunzioni di personale, si sta giocando un gioco d’azzardo pericoloso che porta dritto al principio del chi più ha meglio si cura. Occorre trovare un nuovo principio di solidarietà che coniughi responsabilità collettiva ed individuale. di Grazia Labate Leggi...

L&rsquo
L'Autorità ha sottolineato la non opportunità di costituire nuovi Ordini e Albi "se non in casi eccezionali", visto che, sotto il profilo della qualificazione professionale, le esigenze di tutela del consumatore "possono essere soddisfatte con la previsione di un apposito percorso formativo di livello universitario obbligatorio". Bocciatura anche per Decreto fiscale e la legge di Bilancio che hanno comportato una battuta d’arresto in tema di concorrenza. LA RELAZIONE di G.R. Leggi...

Oms e Unicef: vaccinazioni essenziali per abbattere le disuguaglianze sanitarie
L'immunizzazione è considerata un servizio sanitario essenziale per ragazzi e ragazze ed è una strategia chiave per promuovere la salute durante l'infanzia. Dipende dal livello di ricchezza, di cultura e di capacità di comprensione delle buone pratiche della madre (e dei genitori in genere), è un indice che abbatte le disuguaglianze sanitarie. MANUALE SULLE DISUGUAGLIANZE DI SALUTE - MONITORAGGIO DELLA DISUGUAGLIANZA - STATO DELLA DISUGUAGLIANZA: VACCINAZIONE INFANTILE - ESPLORAZIONI DELLA DISUGUAGLIANZA: VACCINAZIONE INFANTILE - ITALIA: STIME OMS E UNICEF SULLA COPERTURA VACCINA 2016. Leggi...

<strong>Corte dei conti</strong>: &ldquo
Presentato oggi il Rapporto di coordinamento di Finanza pubblica 2018. “Il governo della spesa in campo sanitario si è rivelato più efficace rispetto al complesso della PA”. Stabili i ticket e i redditi da lavoro mentre sale la spesa per consumi intermedi. “Occorre mettere mano alla governance farmaceutica, rivedere i ticket, rilanciare investimenti e potenziare l’integrazione socio sanitaria”. IL RAPPORTO DELLA CORTE DEI CONTIIL CAPITOLO SANITÀ Leggi...

spacer Fnomceo: “Preoccupati anche noi per sostenibilità. Chiederemo a Grillo Tavolo su disuguaglianze e carenza personale”  
Pubblico e privato e sanità
Le recenti modifiche del quadro normativo hanno introdotto numerosi strumenti di partenariato, al fine di favorire le condizioni di una maggiore condivisione delle strategie e degli obiettivi, oltreché alla gestione dei servizi e della logistica all’interno delle strutture nosocomiali, mediante il coinvolgimento del privato, non solo nella fase di erogazione dei servizi, ma soprattutto di progettazione e programmazione di Franco Astorina e Fabio Amatucci Leggi...

Long-Term Care
Nei Paesi del Nord Europa viene investito in long term care circa il 25% della spesa sanitaria. In Italia il dato si ferma a circa 15 miliardi di euro. Di questi, solo 2,3 miliardi (l’1,3% della spesa sanitaria totale) sono destinati all’erogazione di cure domiciliari, con un contributo a carico delle famiglie di circa 76 milioni di euro. Il presidente di Italia Longeva, Roberto Bernabei: "L’Adi continua ad avere un ruolo marginale e ad essere fortemente sottodimensionata". Leggi...

spacer Mandelli (FI): “Investimenti per fronteggiare ‘bomba demografica’”   spacer Mangiacavalli (Fnopi): “Serve una nuova cultura per la multiprofessionalità”  
Questione medica e deontologia
Tu non puoi immaginare cosa voglia dire assumere deontologicamente il cittadino come archè. Cambia tutto perché il gioco che è sempre stato solo a un giocatore diventa a due giocatori. Cambia persino l’idea di scienza che tu difendi di Ivan Cavicchi Leggi...

Difendere il valore scientifico della medicina contro oscurantismo e pseudo-scienza
Oggi la comunità scientifica deve prendere posizione e denunciare una deriva e una sorta di dittatura della maggioranza che pretende di imporre come scienza una propria valutazione della realtà che con la scienza non ha nulla a che vedere. Di questo si dovrebbe occupare anche il presidente della Fnomceo senza perdere tempo in faraonici quanto inutili Stati generali di una medicina morente e oggi senza autorità di Roberto Polillo Leggi...

Oms, Ocse e Banca mondiale lanciano allarme sulla qualità
Diagnosi inesatte, errori terapeutici, trattamenti inappropriati o non necessari, strutture o pratiche cliniche inadeguate o non sicure, fornitori che mancano di formazione e competenza adeguate sono in tutti i paesi. Sono solo alcuni degli esempi di scarsa qualità nell'assistenza sanitaria che coinvolgono soprattuto i Paesi a basso e medio reddito ma non solo. IL RAPPORTO "FORNIRE SERVIZI SANITARI DI QUALITÀ - UN IMPERATIVO GLOBALE PER LA COPERTURA SANITARIA UNIVERSALE" Leggi...

Performance Ssn: Nord eccellente, Sud critico
Promosse dai cento stakeholder Trento, Bolzano, Toscana, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e Veneto. In "area critica", Sicilia, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sardegna. Performance intermedie per le altre. Ma la soddisfazione degli esperti interrogati da CREA Sanità  rispetto alle performance è scarsa: i migliori risultati regionali raggiunti sono ben lontani da una performance ottimale, soprattutto per utenti e Istituzioni. Il RAPPORTO. Leggi...

spacer Mangiacavalli (FNOPI): “Ancora una volta il grande assente è il territorio”   spacer Arru (Sardegna): "No a commenti superficiali e poco informati, nel panel di esperti c'ero anch'io"  
Liste d&rsquo
Indagine della Fondazione sui siti delle Regioni. Cartabellotta: “La trasparenza sui tempi di attesa, di fatto prevista per legge, rimane in larga parte disattesa”. Accanto ad alcuni sistemi avanzati di rendicontazione che permettono di conoscere in tempo reale i tempi di attesa per ciascuna prestazione in tutte le aziende sanitarie, vi sono addirittura Regioni che non rendono disponibile alcun dato. Leggi...

Il medico e la tecnologia
Le possibilità applicative delle nuove tecnologie restano straordinarie, come l'utilizzo in campo medico di blockchain, per garantire fiducia negli scambi della rete, con dati certificati, decentralizzati, visibili a tutti gli autorizzati e non manomissibili. Tuttavia, nessuna visione di miglioramento potrà prescindere dal “fattore umano”, dal rapporto tra chi soffre e chi prova a dargli aiuto di Alberto Oliveti Leggi...

Il decreto dignità
Ci riferiamo alla parte del decreto che ha l’obiettivo dichiarato di ridurre il precariato. Sappiamo infatti che la flessibilità e la precarietà dell’attività  lavorativa producono per i prestatori d’opera non poche malattie correlate proprio a queste condizioni di provvisorietà di Domenico Della Porta Leggi...

Iperprescrizione medica e conflitto di interessi
Sappiamo che una società scientifica difficilmente riuscirebbe a sopravvivere senza il supporto economico dell’industria farmaceutica di riferimento  e che questa condizione rappresenta di per sé un conflitto di interessi. Senza sostegno finanziario da parte dell’industria nessuna attività di una società scientifica sarebbe possibile e questo rende inevitabile una certa “indulgenza” nei confronti dei prodotti che formano il listino del finanziatore di Roberto Polillo Leggi...

Sunshine Act, finalmente se ne discuterà
Il Sunshine Act nasce in America con l’Obama Care, nel 2010, stimolato dalla portata dei rapporti finanziari tra medici e industria farmaceutica. Ora anche da noi in Italia con la proposta Baroni si affronta il percorso della trasparenza e della pubblicità dei rapporti che attraverso la conoscenza pubblica dei rapporti intercorrenti non potrà che rafforzare l’eticità dell’intero sistema. di Grazia Labate Leggi...

Commercio illecito prodotti tabacco: entra in vigore il protocollo FCTC Oms giuridicamente vincolante
Il Protocollo contiene una gamma completa di misure per combattere il commercio illegale distribuito in tre categorie: prevenire il traffico illecito, promuovere l'applicazione della legge e fornire la base legale per la cooperazione internazionale e ha come obiettivo garantire la catena di approvvigionamento dei prodotti del tabacco, attraverso licenze, due diligence e tenuta dei registri. IL PROTOCOLLO. Leggi...

Ecco come la <em>blockchain</em> può
Può affrontare i problemi di sicurezza informatica attraverso la sua immutabilità, che garantisce l'integrità dei file. La blockchain ha anche il potenziale per risolvere il problema dei farmaci contraffatti garantendo la tracciabilità dei farmaci per verificare e garantire le informazioni sui prodotti farmaceutici. Allo stesso modo, la blockchain può impedire la modifica fraudolenta dei dati da studi clinici, oltre a garantire l'interoperabilità a livello nazionale. di Grazia Labate Leggi...

<strong>Gli ultimi dati Ocse:</strong> spesa sanitaria italiana in media come incidenza sul Pil (8,9% pubblica + privata)
Gli ultimi dati dell'Ocse pubblicati ieri, relativi al 2017, ci fotografano nella media in termini di incidenza sul Pil ma confermano il gap reale in termini di spesa procapite ponderata, sia nel pubblico che nel privato. A livello di spesa pubblica la differenza con gli altri Paesi Ocse è di 305 dollari (noi spendiamo 2.622 dollari contro la media di 2.927) collocandoci al 19° posto. Mentre a livello di spesa privata siamo al 16° posto con una spesa procapite di quasi 920 dollari contro una media di 961. IL REPORT OCSE Leggi...

&ldquo
Presentato oggi a Roma il rapporto annuale su innovazione farmaceutica e salute dell’Istituto per la Competitività. La componente ospedaliera ha inciso fortemente sull’aumento della spesa farmaceutica pubblica con una crescita del 67% dal 2008 al 2016. Il presidente I-Com da Empoli: “Minori investimenti sui farmaci innovativi da parte del Ssn possono produrre l’effetto paradossale di aumentare non solo le altre voci di spesa sanitaria, ma anche i costi di quella assistenziale e previdenziale”.  Leggi...

Nel 2017 denunce di infortunio stabili, in calo i casi mortali e le malattie professionali
Le denunce di malattia professionale sono state circa 58mila (circa 2.200 in meno rispetto al 2016), con un aumento di circa il 25% rispetto al 2012. Ne è stata riconosciuta la causa professionale al 33%, mentre il 3% è ancora “in istruttoria”. Il 65,75% delle denunce riguarda patologie del sistema osteomuscolare. LA RELAZIONE DEL PRESIDENTE INAIL - I DATI STATISTICI. Leggi...

Città
La temperatura media annua delle stazioni nel periodo 2002-2016 è di 15,5°C, in aumento di 1,0°C rispetto agli anni 1971-2000. La precipitazione totale media annua delle stazioni, nel periodo 2002-2016, è stata pari a 778 mm, l’1,6% in più rispetto al valore climatico 1971-2000 (765,8 mm). IL RAPPORTO ISTAT.  Leggi...

Nel 2017, povertà
Sempre più poveri in Italia. Nonostante la lieve ripresa econimica gli indici di povertà monitorati dall'Istat segnalano un record per il 2017 con quasi due milioni di famiglie coinvolte. Parte della crescita rispetto al 2016 si devono all’inflazione registrata nel 2017. L’incidenza di povertà relativa si mantiene elevata per le famiglie di operai e assimilati (19,5%) e per quelle con persona di riferimento in cerca di occupazione (37,0%), queste ultime in peggioramento rispetto al 31,0% del 2016. IL RAPPORTO. Leggi...

spacer  Povertà, Delrio a Conte: completare e rafforzare subito reddito di inclusione  
Governo e Parlamento
 
 
 
 
segui quotidianosanita.it
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy