QS EDIZIONI
Lunedì 21 AGOSTO 2017
Cure palliative: per l&rsquo
L’Oms ha messo a punto un Atlante globale delle cura palliative nel fine vita che ha rilanciato ad agosto 2017 ricordando che i medicinali per la cure palliative, compresi quelli per il sollievo dal dolore, sono inclusi nell'elenco di medicinali essenziali dell'Oms per adulti e bambini. La cura palliativa è riconosciuta nelle strategie fondamentali globali per la copertura sanitaria universale. L'ATLANTE OMS. Leggi...

Emergenza caldo in carcere
Non si può più continuare a chiedere a chi opera in prima linea nelle carceri di attivarsi per il benessere delle persone, scaricando su di loro responsabilità che devono essere affrontate in primo luogo dalla Giustizia e dalla Sanità di Nerina Dirindin Leggi...

PA
I Grandi numeri  dell'Annuario statistico 2017 della Ragioneria generale dello Stato  analizzano trasversalmente e non nei particolari la definizione dei raccordi tra le variabili. Questo, spiega la Rgs, per consentire, anche al l’utente non specializzato, “una lettura delle relazioni tra le quantificazioni presentate nelle diverse sezioni”. Il personale cala in 13 anni di 600mila unità (di cui 40mila nel Ssn) e il costo del lavoro si abbatte di 12,6 miliardi. L'ANNUARIO. Leggi...

In cinque anni aumento del 30% di domande di professionisti sanitari italiani per lavorare all'
La maggior parte delle richieste di lavoro all'estero arriva da paesi europei (Belgio, Francia, Germanica, Spagna Inghilterra,  Svizzera); Europa dell'Est (Russia, Albania, Romania); Paesi Arabi (Qatar, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Libia) e paesi sudamericani (Ecuador, Brasile, Colombia). Per quanto riguarda l'Italia, un numero crescente di studenti italiani sceglie la strada della laurea o della specializzazione all'estero, per poi fare ritorno facendosi riconoscere il titolo. Leggi...

On line il rapporto integrale Censis-Rbm sul 
È stato pubblicato oggi il VII Rapporto RBM-Censis sulla sanità pubblica, privata e intermediata, presentato in occasione del Welfare Day 2017 lo scorso mese di giugno. SCARICA QUI IL RAPPORTO. Leggi...

Trapianti: 2017 positivo
Risultati positivi anche a livello regionale, con la Toscana dove si fanno più accertamenti di morte,  l’Abruzzo-Molise (+83% sul tasso di donatori utilizzati PMP) e il Friuli Venezia Giulia (+76,8%), dove i donatori utilizzati PMP passerebbero dai 29,3 del 2016 ai 51,6 di questo report, un dato che farebbe del Friuli la prima regione in Italia come donatori utilizzati PMP, davanti alla Toscana (48,3). Crescita più accentuata per i trapianti di rene e fegato e, meno ma costante dal 2013, per quelli di cuore, con una diminuzione delle liste di attesa. IL RAPPORTO. Leggi...

Anticorruzione e Trasparenza in sanità
Per il presidente dell’Agenzia “la sfida prossima è diretta ad annullare differenze comportamentali tra le Regioni”. Per Lorenzin la corruzione è “un fenomeno da combattere, come ho fatto in questi anni, in tutti i modi e con tutte le armi a disposizione, coinvolgendo le istituzioni, stringendo con loro alleanze, lavorando insieme”. Scarica il numero di Monitor dedicato alla Anticorruzione e Trasparenza in sanità Leggi...

Morbillo
Rispetto al bollettino di due settimane fa, 16 nuovi casi tra gli operatori sanitari (271 da inizio anno). I contagi, in generale, hanno interessato nell’89% dei casi persone non vaccinate, nel 6% persone vaccinate con 1 sola dose. Il numero più alto dei contagi registrato nel Lazio (1.271), seguito da Lombardia (620) e Piemonte (603). Colpita soprattutto la fascia d’età tra i 15 e 39 anni. Leggi...

Contro le disuguaglianze in sanità
L'Oms ha messo a punto un software - Health Kit Equity Assessment Toolkit (HEAT) plus - per analizzare, interpretare e riportare i dati sulle disuguaglianze sanitarie e chiarire dove sono necessari gli investimenti per espandere i servizi a chi non li ha. È un manuale per aiutare le nazioni a integrare il monitoraggio delle diseguaglianze nei loro sistemi di informazione sanitaria e i codici statistici necessari per analizzare i dati sulle famiglie per compendere dove sono le disuguaglianze. IL COLLEGAMENTO AL SOFTWARE HEAT, IL MANUALE OMS, IL COLLEGAMENTO AL KIT DI CODICI Leggi...

La domanda e l&rsquo
La domanda e l’offerta di prestazioni viaggiano su due binari divergenti che portano verso scenari del tutto inconciliabili. Su un binario corrono l’innovazione e le nuove tecniche sempre più avanzate. Sull’altro vi sono però pazienti sempre più vecchi e malati che chiedono di essere curati pur sapendo di non poter guarire e che desiderano essere assistiti nel loro contesto abituale di vita di Antonio Bonaldi (Slow Medicine) Leggi...

Bonaccini chiede più
In una recente intervista a Repubblica il presidente dell’Emilia Romagna  ci propone “la terza via al federalismo” ma senza sentire l’obbligo morale di fare un bilancio su come sia andata l’esperienza del federalismo messa in pista con la riforma del Titolo V del 2001 di Ivan Cavicchi Leggi...

Tutte quelle star di Hollywood, e non solo, contro la scienza ufficiale
Da Trump a Jim Carrey e Tom Cruise fino ai "nostri" Celentano e Povia. E' molto lungo l'elenco delle celebrità che negli ultimi anni sono diventati testimoni di quella variegata corrente anti scienza ufficiale che si è fatta sentire con forza anche in Italia in occasione del decreto vaccini approvato ieri dal Senato e ora all'esame della Camera. Ma la colpa per Walter Ricciardi è anche degli scienziati “che si tengono alla larga dai social e usano un linguaggio incomprensibile ai più” di Paolo Russo Leggi...

Medici e infermieri sempre più
Una ricerca condotta in sei ospedali toscani ha rilevato che nel complesso, il tempo dedicato alla cura dei pazienti è relativamente limitato per entrambe le professioni: 37,21% per i medici, 27,22% per gli  infermieri, rispetto al tempo trascorso per la registrazione dei dati ed alla comunicazione professionale, che rappresenta due terzi del tempo dei medici e quasi la metà del tempo delle infermiere di Tommaso Bellandi (Centro GRC Toscana) Leggi...

Diabete
La diffusione del diabete è quasi raddoppiata in trent'anni (coinvolgeva il 2,9% della popolazione nel 1980). Anche rispetto al 2000 i diabetici sono 1 milione in più e ciò è dovuto sia all'invecchiamento della popolazione che ad altri fattori, tra cui l'anticipazione delle diagnosi (che porta in evidenza casi prima sconosciuti) e l'aumento della sopravvivenza dei malati di diabete con una forte diminuzione della mortalità negli ultimi dieci anni. IL RAPPORTO ISTAT. Leggi...

Guerra al fumo
Il dato positivo è che circa 4,7 miliardi di persone, vale a dire il 63% della popolaziopne mondiale, sono coinvolte in azioni e campagne anti fumo. Rispetto al 2007 il numero si è quadruplicato. La cattiva notizia è che secondo l'Oms l'industria del tabacco continua a ostacolare gli sforzi dei governi e ormai il commercio illegale è diventato un secondo canale di diffusione molto pericoloso che sta minando ulteriormente le politiche anti tabacco. LA RELAZIONE OMS SULL'EPIDEMIA DI TABACCO GLOBALE E  IL RAPPORTO BLOOMBERG PHILANTHROPIES. Leggi...

Obesità
Tra le strategie anti-obesità, politiche di comunicazione, etichette, aumento dei prezzi dei prodotti malsani. L'obesità è aumentata più rapidamente tra i “meno educati”, sia uomini che donne, nella maggior parte dei paesi. Negli Stati Uniti invece, i tassi sono cresciuti più rapidamente tra le persone con maggiore educazione. Le persone obese hanno prospettive di lavoro minori se confrontate con le persone di peso normale e guadagnano circa il 10% in meno rispetto alle persone non obese. L'AGGIORNAMENTO OCSE. Leggi...

Assistenza sanitaria territoriale
Lunghi i tempi per l’attivazione dei servizi a domicilio 1 cittadino su 5 attende oltre 10 giorni; più di un mese di attesa per un quarto dei cittadini che necessitano di letti antidecubito, o di traverse e pannoloni; 1 cittadino su 3 aspetta più di 30 giorni anche per la carrozzina, e 1 su 10 per ottenere farmaci indispensabili. Aceti: “Anche il territorio va misurato dai sistemi istituzionali di valutazione” Leggi...

spacer Zaia: “Veneto al top. Pronti a condividere nostre buone pratiche su integrazione sociosanitaria”  
Gli psichiatri: &ldquo
Più che nuove leggi sul TSO andrebbe data piena, reale ed efficace attuazione alle normative vigenti, consentendo al sistema pubblico della salute mentale di continuare a garantire in maniera uniforme a livello nazionale i livelli essenziali di assistenza a tutti i cittadini. Un sistema che oggi, invece, rischia in pochi anni di collassare, sotto il peso di un carico sempre più gravoso e in assenza di un’adeguata attenzione dei Governi, nazionali e regionali di B. Carpiniello, C. Mencacci, E. Zanalda (SIP) Leggi...

Oms: servono 371 miliardi di dollari l'
In un rapporto, l'Organizzazione fa il punto su quanto si dovrebbe spendere a livello mondiale, su come dovrebbero essere ripartite le spese e su dove prendere i finanziamenti. Entro il 2030 si dovrebbero investire 58 dollari l'anno a persona, passando dagli attuali complessivi 134 miliardi di dollari da spendere annualmente, a 371 miliardi. Con queste risorse si potrebbero evitare 97 milioni di morti premature e in alcuni Paesi potrebbero essere aggiunti fino a 8,4 anni in più all'aspettativa di vita. IL RAPPORTO di Kate Kelland Leggi...

Hta
Nel biennio 2014-2015 sono stati prodotti 102 report Regionali di HTA, di cui il 44% dei casi relativo ai dispositivi medici e il 22% ai farmaci. Medici, farmacisti e ingegneri clinici sono le figure professionali prevalentemente coinvolte nelle attività di HTA. Questi i principali risultati dell’indagine conoscitiva diretta a rilevare lo “stato dell’arte” delle attività di Health Technology Assessment a distanza di circa 10 anni dal Piano Sanitario Nazionale 2006-2008. INDAGINE Leggi...

Vaccinazioni in farmacia già
Nel 44% dei Paesi analizzati i farmacisti già contribuiscono all'incremento delle politiche vaccinali. E in alcuni stati eseguono, dopo una apposita formazione, direttamente le vaccinazioni. Il Rapporto stima che dieci milioni di vite all'anno possano essere salvate aumentando l'accesso ai vaccini e alle vaccinazioni in farmacia. IL RAPPORTO FIP. Leggi...

In Italia quasi 5 milioni di poveri
Nel 2016 si stima siano 1 milione e 619mila le famiglie residenti in condizione di povertà assoluta, nelle quali vivono 4 milioni e 742mila individui. Rispetto al 2015 si rileva una sostanziale stabilità della povertà assoluta in termini sia di famiglie sia di individui. IL RAPPORTO. Leggi...

spacer D'Ambrosio Lettieri (DI): “Fotografia tragica di un Paese attaccato agli zero virgola"  
Oms: 214 milioni di donne vorrebbero evitare la gravidanza ma non usano alcun contraccettivo
Pubblicata la terza edizione della guida Oms per l'uso responsabile della contraccezione. Rivolta soprattutto alle donne dei Paesi in vi di sviluppo dove la mancata contraccezione porta spesso ad aborti a rischio. Una contraccezione sicura e responsabile, ricorda l'Oms, evita aborti a rischio e prevenendo gravidanze involontarie impedisce la morte di madri e bambini. LE RACCOMANDAZIONI OMS. Leggi...

Doppia &ldquo
La valutazione Ue si basa su diversi indicatori: efficienza e spesa media pro capite (pubblica e privata), mortalità evitabile, mortalità infantile, aspettative di vita alla nascita, aspettative di vita a 65 anni. La spesa sanitaria italiana ha ottenuto un duplice giudizio positivo, sia sotto il profilo dell’efficacia che dell’efficienza. Valutazione massima che condivide anche con Francia e Spagna, mentre la Germania ha avuto un rating positivo per l’efficacia dei servizi, ma non per l’efficienza. Leggi...

Morbillo, allarme Oms: &ldquo
L'Oms lancia l'allarme: i focolai di morbillo che si verificano nella regione europea dell'Oms hanno causato 35 morti negli ultimi 12 mesi. Il caso più recente di mortalità è un ragazzo di 6 anni in Italia, dove oltre  3.300 casi di morbillo e 2 morti sono avvenuti da giugno 2016. Molti altri paesi hanno anche segnalato epidemie che, secondo le autorità nazionali di sanità pubblica, hanno causato 31 morti in Romania, 1 morto in Germania e un altro in Portogallo. Leggi...

Corte dei Conti: ecco come le Regioni hanno gestito la spesa sanitaria nel 2015
Regioni promosse dalla Corte dei Conti nella Relazione sulla gestione finanziaria delle Regioni - Esercizio 2015. Tuttavia non mancano le criticità tra cui le principlai sono i ritardi cronici nell'erogazione del fondo sanitario che generano spese aggiuntive e la necessità di abbattere le passività. Tra i fattori determinanti di crescita della spesa il consumo di farmaci innovativi utilizzati in ambito ospedaliero e in distribuzione diretta. LA RELAZIONE. Leggi...

L&rsquo
C'è una grande differenza tra finanziamenti delle Asl e quelli delle AO/AOU, nell’un caso basati su bisogni teorici e nell’altro caso basati sulle attività svolte (DRG e tariffe). Se ne deve concludere che in quelle regioni nelle quali non siano a regime sistemi di monitoraggio efficaci, soprattutto in termini di esiti, il finanziamento alle Asl viene erogato a prescindere dal controllo e questo può costituire una delle ragioni di non adeguato sviluppo delle attività territoriali. di Tiziana Frittelli Leggi...

Anziani
I dati presentati alla II Edizione degli Stati Generali dell’assistenza a lungo termine, organizzati da Italia Longeva al ministero della Salute. Oltre alla tipologia di assistenza erogata, forti differenze anche sul numero di ore dedicate a ciascun paziente: si va dalle oltre 40 ore annuali di Potenza alle 9 ore di Torino. Leggi...

Eurostat
I tassi di natalità netti più alti del 2016 sono stati registrati in Irlanda (13,5 per 1.000 residenti), Svezia e Regno Unito (11,8‰) e Francia (11,7‰). Al contrario i più bassi sono stati registrati negli Stati membri del Sud: Italia (7,8‰), Portogallo (8,4‰), Grecia (8,6‰), Spagna (8,7‰), Croazia (9,0‰) e Bulgaria (9,1‰). E nel 2016 nell'Ue nascite e morti si sono neutralizzate a vicenda e l'aumento di 1,5 milioni di abitanti è  dovuto tutto alla migrazione. Leggi...

 
 
 
 
segui quotidianosanita.it
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy