QS EDIZIONI
Martedì 31 MAGGIO 2016
E chissenefrega delle classifiche sulle sanità
Chissenefrega di essere i primi o i terzi o i centesimi al mondo, l’importante è che la nostra sanità sia efficace, efficiente, equa e di qualità. Che se sto male mi curino bene, in qualunque regione mi trovi e indipendentemente dal mio reddito, censo, scolarizzazione, età. Non m’importa se poi è meglio di un inglese o di un tedesco di Fabrizio Gianfrate Leggi...

La sanità
Tutto inizia con quel secondo posto dopo la Francia nella classifica Oms del 2000. Da allora a seconda se si vuol parlare male o bene della nostra sanità si tira fuori una classifica diversa. Per i fan del Ssn il nuovo mito è Bloomberg che ci piazza al primo posto in Europa e al terzo nel Pianeta. Per i detrattori la Bibbia è invece la classifica di Euro Health Consumer che ci ha visto sempre messi male rispetto agli altri partner europei di Luciano Fassari Leggi...

Fumo
Quasi invariata la percentuale dei consumatori di bionde rispetto al 2015: sono 11,5 milioni, circa il 22% della popolazione, rispetto ai 10,9 milioni (il 20,8%) del 2015. Usano le e-cig circa il 4%, degli italiani e otto fumatori su dieci la usano in combinazione con la sigaretta tradizionale. In lento e costante aumento l’uso dei trinciati tra i fumatori. Questi i dati del rapporto in occasione della Giornata mondiale senza tabacco. Leggi...

Se tra salute e malattia è
È quanto avviene se diamo un valore morale alla malattia. Scambiando la naturale precarietà delle strutture organiche con l’attacco dall’esterno di un nemico, quindi di un male, che vuole conquistare l’organismo di cui si è interessato. Da cui segue l’assegnazione al medico di un ruolo eroico e militaresco di Davide Sisto Leggi...

Mortalità
Il 21% dei decessi ha riguardato donne di cittadinanza non italiana e una donna su due era di età pari o superiore ai 35 anni. ampia variabilità tra regioni compresa tra un minimo di 6 decessi in Toscana e un massimo di 13 ogni 100 mila in Campania. Per Walter Ricciardi, presidenti dell'Iss, "l'ultima riforma costituzionale contribuirà a sanare le differenze tra le aree geografiche". E annuncia: “In arrivo decreto su registri sorveglianza”. Leggi...

Studio dell'
Analizzando i dati raccolti dalla ricerca, si desume un interesse comune a tutti i Paesi, la ricerca di un modello sanitario sostenibile ed efficace, che riduca sprechi di capitale con spese improduttive e assicuri un’assistenza d’eccellenza ai cittadini. Crescente il ruolo dei player privati con l'obiettivo di consentire una libera scelta del luogo di cura da parte dei pazienti Leggi...

Farmacie
Anche in Gran Bretagna, sembra essersi fatta strada l’idea che la riduzione del budget debba passare per la spesa farmaceutica. Le farmacie di comunità si vedono richiedere una valutazione sia dell’impatto clinico sia di quello economico della loro attività attuale.  E in questo segno si è svolto un simposio lo scorso 25 maggio a Londra, nel corso del quale sono stati illustrati i risultati "importanti e non contestabili" dello studio Re I-MUR.  Leggi...

Morti evitabili
L’ultimo rapporto di Eurostat che un alto numero di morti evitabili in Europa. Si parla di un 33% nel 2013 e  solo in Italia i decessi prematuri sarebbero stati circa 52.000. "Un sistema sanitario all’avanguardia deve costantemente investire sulle conoscenze scientifiche e sulle tecnologie mediche rendendo accessibili ai pazienti le migliori soluzioni diagnostiche e terapeutiche" ha commentato Luigi Boggio Leggi...

Eurostat: &ldquo
In tutta l’Unione si sarebbero potute evitare 577 mila decessi. Le percentuali più elevate di decessi evitabili sono state registrate in Romania (49,4%) e Lettonia (48,5%), seguita da Lituania (45,4%) e in Slovacchia (44,6%). Gli Stati più virtuosi sono la Francia (23,8%) e la Danimarca (27,1%). In Italia si sarebbero potuti evitare il 33% dei decessi. IL REPORT Leggi...

spacer Lorenzin: “Italia meglio di Gran Bretagna e Svezia. Ma occorre fare di più”   spacer Ricciardi (Iss):“Italia consoliderà ulteriormente il suo impegno sulla mortalità evitabile”  
Cronicità
La gestione dei pazienti cronici, la sperimentazione clinica come portatrice di valore all’interno delle aziende sanitarie e la misurazione delle performance degli ospedali e delle strutture sanitarie. Se ne è parlato al  quinto convegno nazionale dell’Academy of Health Care Management and Economics di Michela Perrone Leggi...

spacer Luccini (Novartis): “Per le case farmaceutiche è fondamentale fattore tempo”. VIDEO    spacer Lega (Università Bocconi): “Misurare le performance delle aziende serve”. VIDEO   spacer Jommi (Università Piemonte Orientale): “Sanità italiana debole dal punto di vista organizzativo”. VIDEO   spacer Blasi (Università Studi di Milano): "Con i big dati amministrativi si gestiscono meglio i pazienti". VIDEO  
Ridurre del 20% i costi sanitari
Vengono misurati sia i risultati ottenuti, mediante metriche ben definite, che i costi sostenuti per ogni singolo paziente mediante anche l’utilizzo di tecnologie innovative. Lattuale metodo di contabilità analitica ABC viene sostituito con il TDABC che misurerà il tempo che tutta l’equipe operativa, con costi unitari differenti, dedica all’ammissione, alla cura e alla riabilitazione del paziente. Ecco il progetto della Harvard University. di Mauro Quattrone Leggi...

Rapporto Istat
I maggiori aspetti di fragilità si riscontrano tra chi ha un basso titolo di studio. Allarme per la diffusione del sovrappeso tra bambini e adolescenti residenti in Italia, che si colloca tra i livelli più alti in Europa. In diminuzione la spesa ospedaliera, calata dal 2009 al 2014 di quasi l’1 per cento all’anno. E registra un importante decremento anche il numero dei ricoveri: le dimissioni sono passate da oltre 12,8 milioni nel 2001 a 9,4 milioni nel 2014 (-26,7 per cento). IL RAPPORTO ANNUALE 2016 Leggi...

Ma quanti professionisti sanitari ci serviranno tra 20 anni
L'iniziativa, presentata durante un convegno al ministero, si inserisce nel progetto europeo 'Health Worforce Planning and Forecasting'. Il nuovo modello di determinazione del fabbisogno è in corso di invio per approvazione alla Stato Regioni e se condiviso potrebbe anche essere usato per l'individuazione del bisogno occupazionale derivante dall'entrata in vigore del nuovo orario di lavoro. SINTESI DEL PROGETTO E PRIME PROIEZIONI di Gennaro Barbieri Leggi...

spacer La tavola rotonda. Ugenti (Min. Salute): “Con il progetto pilota su fabbisogno personale per la prima volta tutti gli attori intorno a un tavolo”  
Ermete e &ldquo
Da quando ci siamo dedicati alla costruzione del sistema Ermete per l’uso appropriato delle risorse in medicina ci siamo confrontati con portatori di diversi interessi, talora anche contrastanti, ma che dovevano necessariamente trovare una sintesi soddisfacente e soprattutto primariamente centrata sulla salute del cittadino. Proviamo a sciogliere alcuni nodi in sospeso di A.Camerotto, V.Truppo e R.Mencarelli Leggi...

 
 
 
 
segui quotidianosanita.it
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Luciano Fassari
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Viola Rita (Scienza)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 02.28.17.26.15
(numero unico nazionale)
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy