Quotidiano on line
di informazione sanitaria
17 GENNNAIO 2021
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Ugl Sanità: "Dati drammatici ma già vecchi, cosa dobbiamo aspettarci quando verrà ananlizzato il periodo attuale"


21 OTT - “I dati dell’Inail si fermano al 30 settembre. Cosa dovremmo aspettarci quando verrà analizzato l’attuale periodo? Dopo i grandi sforzi che gli operatori della sanità hanno fatto dallo scorso inverno a oggi la situazione sembra di nuovo precipitare. Avremmo voluto che la parola eroi, riferita a chi ha combattuto in prima linea la battaglia contro la pandemia, fosse consegnata alla storia e invece la guerra al Virus è di nuovo aperta”, dichiara Gianluca Giuliano, Segretario Nazionale della UGL Sanità.
 
“Bisogna proteggere con ogni mezzo questi professionisti attraverso l’utilizzo costante di DPI adeguati e mettendo in atto con estrema rigidità tutti i protocolli della sicurezza sul lavoro. E’essenziale consentire loro di affrontare la sfida senza essere sottoposti a turni massacranti. Lo ripetiamo ancora: si assuma, sbloccando il turnover, con forme esclusivamente di contratti a tempo indeterminato, eliminando ogni tipo di precariato. Bisogna farlo in fretta, senza ulteriori esitazioni. Perché proteggere i nostri operatori della sanità significa proteggere gli italiani”, conclude.

21 ottobre 2020
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy