Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 27 NOVEMBRE 2020
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Spesa sanitaria: Italia in fondo classifica anche perché siamo tra i pochi ad aver tagliato la sanità negli anni della crisi economica


19 NOV - Secondo l’ultimo rapporto Ocse Health at a Glance Europe 2020 l’Italia resta fanalino di coda per quanto riguarda la spesa sanitaria in Europa: il confronto è effettuato sui valori di spesa procapite a parità di potere d’acquisto che indicano per il nostro Paese una spesa nel 2019 pari a a 2.473 euro (a fronte di una media Ocse di 2.572 euro) con un gap vertiginoso rispetto ad alcuni Paesi di riferimento come Francia e Germania che, rispettivamente, segnano valori di spesa sanitaria procapite di 3.644 euro e 4.504 euro.
 

 
Per quanto riguarda la percentuale sul Pil l’Italia si pone invece leggermente sopra la media Ocse con una percentuale complessiva (pubblica e privata) dell’’8,7% (media Ocse 8,3%) di cui il 6,4 % è relativo all’incidenza della sola spesa sanitaria pubblica e il restante 2,2% alla privata.
 
In testa alla classifica la Germania che spende complessivamente l’11,7% del suo Pil per la sanità, di cui il 9,9% nel pubblico e l’1,7 nel privato. Segue la Francia con un’incidenza complessiva dell’11,2%, di cui il 9,4% del pubblico e l’1,8% privata.
 

 


L’Ocse ha messo in risalto gli andamenti della spesa nel tempo, mettendo a fuoco due periodi: dal 2008 al 2013, in sostanza gli anni della grande crisi economica e dal 2014 al 2019, gli anni della ripresa.
 
Ebbene anche in questo caso si evidenzia che l’Italia è tra i pochi Paesi della “vecchia” Europa (come noi solo Spagna, Grecia e Portogallo) che negli anni della crisi hanno tagliato le loro spese sanitarie per poi risalire la china nel secondo periodo studiato. Tutti gli altri grandi Paesi europei non hanno mai tagliato la sanità.
 

 

 

19 novembre 2020
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy