Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 02 DICEMBRE 2022
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

M5s: “Su corruzione Governo non può fare la ‘Bella addormentata’”


06 APR - “Non consentiamo al governo di  giocare a fare la 'bella addormentata' e di accorgersi solo ora che la corruzione in sanità è una piaga che ci costa miliardi di euro all'anno. Non consentiamo a Faraone di affermare che 2 milioni di italiani hanno pagato 'bustarelle' per ricevere prestazioni in ambito sanitario quando questo governo taglia il Ssn e smantella la sanità pubblica. Sono anni che denunciamo questa situazione e l’inedia del governo nel contrasto alla corruzione. Adesso spieghino ai cittadini italiani perché hanno insabbiato la nostra richiesta fatta alla Camera di istituire una commissione d’inchiesta sulla corruzione in sanità”. È quanto affermano i deputati M5S in commissione Affari Sociali e la senatrice in commissione Igiene e Sanità, Paola Taverna, in occasione della prima Giornata nazionale contro la corruzione in sanità e commentando i dati del rapporto 'Curiamo la corruzione'.
 
“La Prima Giornata sulla corruzione – si evidenzia - da un lato può essere l’occasione per accendere i riflettori su questa piaga, ma francamente convegni e parole servono relativamente perché i contorni del fenomeno sono già chiari e, dunque, è necessario agire, trovare contromisure, individuare i responsabili, spezzare le catene di connivenza”.
 
Ma il Movimento lancia anche alcune proposte. “Due sono le misure – si legge in una nota - che secondo noi vanno introdotte con urgenza per combattere la corruzione: la legge sul whistleblowing, già approvata alla Camera, indispensabile per incentivare la denuncia, e la riforma della prescrizione, per avere la certezza della pena. Se la corruzione è totalmente inaccettabile in generale, diventa particolarmente odiosa quando in gioco c’è la salute dei cittadini. I soldi che dovrebbero servire per la loro cura vanno a finire nelle tasche di disonesti, che compiono un gravissimo reato nei confronti della collettività. Per quanto riguarda il governo, gli interventi compiuti in questi due anni sono stati assolutamente timidi e puramente burocratici. Pd e compagnia non sono le forze politiche in grado di aggredire in modo sostanziale il fenomeno. Servono determinazione e mani libere che, al contrario del M5S, loro non hanno".

06 aprile 2016
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy