Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 12 AGOSTO 2022
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Le competenze dell’infermiere nella gestione dei pazienti oncoematologici: il progetto EMATONurse


Valorizzare il ruolo dell'infermiere in ambito oncoematologico può avere risvolti positivi sia a livello di pressione su medici e strutture sanitarie sia a livello di assistenza ospedaliera e domiciliare a pazienti e caregivers. IL DOCUMENTO

28 FEB - Fornire linee di indirizzo alle strutture ospedaliere per ridefinire al meglio il ruolo dell'infermiere nei reparti di oncoematologia e in assistenza domiciliare è stato l'obiettivo del Progetto EMATONurse, sostenuto incondizionatamente da Roche, che ha portato alla redazione di un documento condiviso da oncologi specializzati nella cura dei linfomi, infermieri dei reparti di oncoematologia, farmacisti ospedalieri e rappresentati delle associazioni pazienti.

Agli incontri che, nell’arco di alcuni mesi hanno portato alla definizione del documento, hanno partecipato, per i clinici, Carlo Visco, Professore associato Dipartimento di Medicina, Sezione di Ematologia - AOUI Verona e membro del Direttivo Fil – Fondazione italiana linfomi, Luigi Rigacci, Direttore - A.O.S. Camillo-Forlanini - U.O. di Ematologia e Trapianti di Cellule Staminali, Direttivo Fil, Alessandra Tucci, Responsabile di struttura - ASST-Spedali Civili di Brescia – SC Ematologia. Per gli infermieri, Giuliana Nepoti, Responsabile GIFIL (Gruppo Infermieristico Fondazione Italiana Linfomi), Laura Orlando, Ospedale San Giovanni EOC - Bellinzona,infermiere coordinatore clinico e Quality Manager del Programma Terapie Cellulari, Jessica Germanò, Grande Ospedale Metropolitano Bianchi Melacrino Morelli – Reggio Calabria, Stefano Botti SC Ematologia Azienda usl - Irccs di Reggio Emilia. Per le Associazioni Pazienti, Davide Petruzzelli, Presidente “La lampada di Aladino Onlus” e Coord. Naz. FAVO per le Neoplasia ematologiche, Stefano Camanini, Rappresentante pazienti Ail – Associazione italiana contro le leucemie-Linfomi e Mieloma e Melania Quattrociocchi, Patient Advocacy Ail. Per i Farmacisti ospedalieri, Alessandro D’Arpino, Direttore Farmacia – Azienda Ospedaliera di Perugia.

La discussione che ha portato alla stesura del documento, fruibile dai reparti di oncoematologia, ha fatto emergere innanzitutto la necessità di implementare una formazione 'professionalizzante' specifica per patologia, anche per l'infermiere. Allo stato attuale, comunque, la formazione in reparto resta centrale, con l'infermiere che deve avere competenze su tutte le fasi del processo di somministrazione dei protocolli terapeutici.

Il documento raccoglie anche raccomandazioni pratiche su come gestire la somministrazione delle terapie, con particolare attenzione all'eventuale presentazione di eventi avversi. Ampio spazio, infatti, è stato dato alla gestione del percorso clinico-assistenziale, dalla presa in carico alla dimissione del paziente, che dovrebbe essere accompagnata anche da una lettera di dimissioni infermieristica, fino all'assistenza domiciliare.
Infine, sono stati raccolti i desiderata dei pazienti che, tramite le associazioni che li rappresentano, hanno evidenziato la necessità di essere resi co-protagonisti del loro percorso di cura.
 
LEGGI IL DOCUMENTO

28 febbraio 2022
© Riproduzione riservata

Allegati:

spacer Ematonurse

Altri articoli in Studi e Analisi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy