Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 19 SETTEMBRE 2019
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Trapianti. In leggero calo nei primi rilevamenti 2013. Aumentano i donatori

Erano 2902 i trapianti nel 2012, mentre sono 2871 quelli rilevati al 30 aprile 2013. I donatori passano dai 1332  a 1344. Aumentano di poco anche le opposizioni: da 29,2 per milione di abitanti nel 2012, a 29,9.  La relazione 2012 e i primi dati 2013

07 GIU - Il numero totale di trapianti (inclusi i combinati) sono in calo nel 2013: si passa, infatti, dai 2902 registrati nel 2012 ai 2871 rilevati al 30 aprile 2013. Aumenta invece il numero dei decessi. Nell'ultimo rapporto del sistema informativo trapianti, appena pubblicato sul sito del ministero della Salute, i dati rilevati fino al 30 aprile 2013 hanno fatto registrare 2330 decessi a fronte dei 2271 del 2012. A livello regionali gli aumenti di decessi maggiori sono stati rilevati in Puglia (140 nel 2013 contro i 94 del 2012), Lazio (246 nel 2013 contri i 219 del 2012) e Campania (140 nel 2013 contro i 116 del 2012). Di contro, i cali più rilevanti si sono avuti in Valle d'Aosta (226 nel 2012 e 189 nel 2013), Marche (85 nel 2012 e 67 nel 2013) e Friuli Venezia Giulia (62 nel 2012 e 46 nel 2013).

I donatori sono passati dai 1332 del 2012 a 1344 del 2013 (sempre riferiti ai dati al 30 aprile), da 22,4 per milione di abitanti a 22,6 sempre per milione di abitanti.Analizzando la situazione a livello territoriale, nei primi mesi del 2013 si nota un boom di donatori in Friuli Venezia Giulia: qui infatti passano dai 45 del 2012 ai 338 del 2012. Nelle altre Regioni la situazione resta generalmente stabile, con alcuni lievi cali in Emilia Romagna, Lombardia e Piamonte-Valle d'Aosta.


Scende di poco anche il numero di donatori utilizzati: sono 1123 quelli rilevati nei primi mesi del 2013 contro i 1113 del 2012. Si passa quindi dai 18,9 per milione di abitanti del 2012 ai 18,7 del 2013. A livello regionale questi aumentano in maniera modesta in Puglia (da 28 nel 2012 a 49 nel 2013), Toscana (da 114 del 2012 a 128 del 2013) e Lazio (da 77 nel 2012 a 91 nel 2013). Si registra invece un calo in Lombardia (da 233 del 2012 a 183 del 2013), Valle d'Aosta (da 117 del 2012 a 106 del 2013) ed Emilia Romagna (da 110 del 2012 a 100 nel 2013).

Aumentano di poco le opposizioni: si passa da 29,2 per milione di abitanti nel 2012, a 29,9 nel 2013.

Esaminando i trapianti nel dettaglio, osserviamo come quelli di rene fanno segnare un modesto aumento passando dai 1589 del 2012 a 1591 del 2013. In leggero calo, invece quelli di fegato: erano 986 nel 2012, se ne sono registrati 976 nel 2013. Stessa sorte tocca ai trapianti di cuore che passano dai 231 del 2012 ai 216 del 2013. Giù anche quelli di polmone: erano 114 nel 2012 e se ne sono registrati 97 nel 2013.
Al 31 dicembre 2012 i pazienti in lista d'attesa per un trapianto sono 8915, il 74,5% di questi (8296) sono in attesa di un rene.

07 giugno 2013
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Studi e Analisi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy