Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 20 MAGGIO 2022
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Sanità e Long term care. Nel 2060 la spesa raggiungerà il 12,6% del Pil nell’Unione europea


Le stime sono contenute in un report della Commissione europea in cui sono elencate le principali sfide e le possibili soluzioni politiche per assicurare la sostenibilità fiscale dei sistemi sanitari nell'UE nel futuro.  In Italia spesa pubblica per sanità crescerà meno che negli altri Paesi membri. IL RAPPORTOFOCUS ITALIA

18 OTT - “La spesa pubblica per l'assistenza sanitaria e assistenza a lungo termine è andata aumentando nel corso degli ultimi decenni in tutti gli Stati membri. Nel 2015, esso rappresentava il 8,7% del PIL nell'UE e potrebbe arrivare fino al 12,6% del PIL nel 2060, secondo la relazione congiunta sulla Salute e i Sistemi di assistenza a lungo termine e la sostenibilità fiscale”. Sono queste le stime pubblicate nel rapporto, pubblicato dalla Commissione Ue (Direzione generale Affari economici e finanziari) e dal Comitato di politica economica (CPE).
 


Il documento esplora “le principali sfide e le possibili soluzioni politiche per assicurare la sostenibilità fiscale dei sistemi sanitari nell'UE in un contesto di invecchiamento delle popolazioni e tenendo conto delle costose innovazioni tecnologiche che faranno aumentare l'assistenza sanitaria e le spese di assistenza a lungo termine nel futuro”. 

Secondo il Rapporto “i governi dovrebbero affrontare le inefficienze delle cure ospedaliere e della spesa farmaceutica; investire nella promozione della salute, nella prevenzione delle malattie e nelle cure primarie; nonché migliorare la gestione dei sistemi sanitari”.

Per Bruxelles il parametro del costo-efficienza è particolarmente importante al fine di raggiungere il duplice obiettivo di sostenibilità di bilancio e l'accesso a buoni servizi di assistenza sanitaria per tutti.

Per quanto riguarda la spesa pubblica per la sanità in Italia (esclusa la Long term care) essa dovrebbe crescere (nel risck scenario) dell’1,2% sul Pil al 2060, meno di quanto è stimata la crescita nella Ue (+1,6% sul Pil).

La relazione congiunta sulla Salute e i Sistemi di assistenza a lungo termine e la sostenibilità fiscale sarà discussa dalla prossima settimana da Eurogruppo e Ecofin.
 

18 ottobre 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Studi e Analisi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy