Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 30 SETTEMBRE 2020
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Antidoping, positivo il 3 per cento degli atleti. Stimolanti e corticosteroidi le sostanze preferite


La Sezione per la Vigilanza e il controllo sul doping ha pubblicato i risultati delle analisi condotte nel 2016: tre sportivi su cento fanno uso di doping, sono soprattutto uomini. In otto mesi, analisi in 105 manifestazioni. IL RAPPORTO

22 DIC - Per migliorare le loro prestazioni sportive assumono soprattutto corticosteroidi e stimolanti. Lo fanno il 3% degli atleti, con una prevalenza di uomini: una sola donna su 14 persone risultate positivi al doping. È questa la fotografia di coloro che sono finiti sotto la lente dell’antidoping. Controlli a tappeto, tra gennaio e agosto, durante 105 manifestazioni sportive, che si sono svolte sul territorio nazionale. Sono tutti giovani sportivi, intorno ai trent’anni, ciclisti, atleti, calciatori o nuotatori.
 
In tutto, sono 427 gli atleti che hanno dovuto sottoporsi alle analisi necessarie per verificare l’eventuale assunzione di doping. La classe più numerosa è quella maschile: 331 uomini contro 96 donne. L’età media degli atleti è di circa trent’anni per entrambi i sessi. Più in generale il 31,4% costituisce la categoria dei giovanissimi, con meno di 24 anni. Percentuale più bassa per gli over 39, che si attestano intorno al 22%.
 
Ad organizzare i controlli è stata la Sezione per la Vigilanza e il controllo sul doping e per la tutela della salute nelle attività sportive (CVD) del comitato Tecnico Sanitario. Tra tutti i monitoraggi organizzati dodici non sono stati portati a termine, tradotto in percentuali si tratta dell’11,4%.

Gli eventi nel mirino dell’antidoping sono stati organizzati sia dalle Federazioni Sportive Nazionali (FSN, che delle Discipline Sportive Associate (DSA) e dagli Enti di Promozione Sportiva (EPS).
 

22 dicembre 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Studi e Analisi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy