Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 25 SETTEMBRE 2017
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Morbillo, allarme Oms: “Ogni morte o disabilità è una tragedia inaccettabile”. I Paese più colpiti sono Romania e Italia

L'Oms lancia l'allarme: i focolai di morbillo che si verificano nella regione europea dell'Oms hanno causato 35 morti negli ultimi 12 mesi. Il caso più recente di mortalità è un ragazzo di 6 anni in Italia, dove oltre  3.300 casi di morbillo e 2 morti sono avvenuti da giugno 2016. Molti altri paesi hanno anche segnalato epidemie che, secondo le autorità nazionali di sanità pubblica, hanno causato 31 morti in Romania, 1 morto in Germania e un altro in Portogallo.

12 LUG - I focolai di morbillo che si verificano nella regione europea dell'Oms hanno causato 35 morti negli ultimi 12 mesi. Il caso più recente di mortalità è un ragazzo di 6 anni in Italia, dove oltre  3.300 casi di morbillo e 2 morti sono avvenuti da giugno 2016. Molti altri paesi hanno anche segnalato epidemie che, secondo le autorità nazionali di sanità pubblica, hanno causato 31 morti in Romania, 1 morto in Germania e un altro in Portogallo.
 
"Ogni morto o causa di disabilità causata da questa malattia evitabile dal vaccino è una tragedia inaccettabile", ha detto ieri Zsuzsanna Jakab, direttore regionale dell'Oms per l'Europa. "Siamo molto preoccupati che, sebbene sia disponibile un vaccino sicuro, efficace e conveniente, il morbillo rimane una tra le cause principali di morte tra i bambini in tutto il mondo e purtroppo l'Europa non è risparmiata. Lavorare a stretto contatto con le autorità sanitarie in tutti i paesi europei colpiti è la nostra priorità per controllare le epidemie e mantenere un'alta copertura vaccinale per tutti i settori della popolazione ".

 
La Regione Oms sta progredendo verso l'eliminazione del morbillo. Un totale di 37 paesi hanno interrotto la trasmissione endemica, secondo la valutazione della Commissione di verifica regionale per i disturbi e l'eliminazione della rosolia basata sul rendiconto 2015. Tuttavia, le zone residue di bassa copertura immunizzante consentono di diffondere il virus altamente contagioso tra coloro che scelgono di non vaccinarsi, non hanno accesso equo ai vaccini o non possono essere protetti tramite la vaccinazione a causa delle condizioni sanitarie basse.
 
In risposta a tutto questo, diversi paesi stanno adottando misure, come i controlli all'entrata nelle scuole, per aumentare i tassi di copertura per le vaccinazioni di routine contro il morbillo e altre malattie. 
L'Oms raccomanda che ogni bambino ammissibile riceva 2 dosi di vaccino contenente morbillo. Inoltre incoraggia gli adulti che non sono completamente immunizzati o che non sono sicuri del loro stato di immunità, a vaccinarsi.
 
In linea con il richiamo del direttore regionale per gli sforzi da intensificare, la Romania ha condotto una campagna di attività di vaccinazione routinaria avanzata. L'Italia ha adottato misure di controllo dell'epidemia, tra cui la notifica di casi sospetti, il monitoraggio dei contatti e l'offerta di profilassi e vaccinazione post-esposizione.
 
Il 21 giugno 2017 a Roma, esperti dell'Ufficio Regionale per l'Europa dell'Oms si sono consultati con funzionari della sanità pubblica, rappresentanti dell'Istituto superiore di sanità (ISS) e insieme hanno deciso ulteriori strategie per migliorare la copertura vaccinale tra adolescenti, adulti, gruppi di popolazione vulnerabili e operatori sanitari. La gamma delle attività identificate comprende il rafforzamento della sorveglianza delle malattie e delle pratiche di comunicazione.

12 luglio 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Studi e Analisi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy