Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 16 DICEMBRE 2017
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Salute mentale sul posto di lavoro: ansia e depressione sono i disturbi principali. Domani la Giornata mondiale Oms

I problemi sanitari legati al lavoro determinano una perdita economica del 4-6% del Pil per la maggior parte dei paesi. I servizi sanitari di base per prevenire i problemi sul lavoro costano in media tra i 18 e i 60 dollari (parità di potere d'acquisto) per lavoratore. I disturbi della depressione e dell'ansia sono comuni disturbi mentali che hanno un impatto sulla nostra capacità di lavorare e di farlo in modo produttivo. PIANO GLOBALE D'AZIONE OMS SULLA SALUTE DEI LAVORATORI;  PIANO D'AZIONE PER LA SALUTE MENTALE.

09 OTT - I disturbi della depressione e dell'ansia sono comuni disturbi mentali che hanno un impatto sulla nostra capacità di lavorare e di farlo in modo produttivo. 

In tutto il mondo, oltre 300 milioni di persone soffrono di depressione, la principale causa di disabilità. Più di 260 milioni vivono con disturbi d'ansia. Molte di queste persone vivono con entrambi. Un recente studio condotto dall'Oms stima che i disordini di depressione e ansia costano l'economia globale a 1 trilioni di dollari ogni anno in una perdita di produttività.

I problemi sanitari legati al lavoro determinano una perdita economica del 4-6% del Pil per la maggior parte dei paesi. I servizi sanitari di base per prevenire i problemi sul lavoro costano in media tra i 18 e i 60 dollari (parità di potere d'acquisto) per lavoratore.


L'esperienza sul posto di lavoro è uno dei fattori che determinano il benessere complessivo. I datori di lavoro e i dirigenti che hanno promosso iniziative sul posto di lavoro per promuovere la salute mentale e per sostenere i dipendenti che hanno disturbi mentali raggiungono guadagni non solo nella salute dei propri dipendenti ma anche nella loro produttività sul lavoro. 

Un ambiente di lavoro negativo, invece, può portare a problemi di salute fisica e mentale, uso nocivo di sostanze o alcool, assenteismo e perdita di produttività.

La salute mentale sul posto di lavoro è il tema della Giornata Mondiale della Salute Mentale 2017. La Giornata Mondiale della Salute Mentale si celebra ogni anno il 10 ottobre, con l'obiettivo generale di sensibilizzare i problemi di salute mentale e mobilitare gli sforzi a sostegno di una migliore salute mentale.

A livello mondiale, il piano globale d'azione dell'Oms sulla salute dei lavoratori (2008-2017) e il piano d'azione per la salute mentale (2013-2020) definiscono principi, obiettivi e strategie di attuazione per promuovere la buona salute mentale sul posto di lavoro. 

Questi includono: affrontare determinanti sociali della salute mentale, quali gli standard di vita e le condizioni di lavoro; attività di prevenzione e promozione della salute e della salute mentale, incluse le attività volte a ridurre la stigmatizzazione e la discriminazione; e aumentare l'accesso alle cure basate sulle prove attraverso lo sviluppo di servizi sanitari, incluso l'accesso ai servizi sanitari professionali.

Per aiutare le organizzazioni e i lavoratori, l'Oms ha prodotto la serie "Protezione dei lavoratori" che fornisce indicazioni su temi comuni come la molestia e lo stress che possono influenzare la salute dei lavoratori. 

Nell'ambito del Programma d'azione per la salute mentale (mhGAP), che fornisce strumenti per l'assistenza sanitaria basata sull'evidenza, gli strumenti tecnici dell'Oms per la precoce identificazione e gestione dei disturbi dell'uso di alcol e droga e per la prevenzione del suicidio possono essere utili anche per migliorare la salute mentale luogo di lavoro. 

L'Oms sta sviluppando e testando strumenti di auto-aiuto supportati da IT per affrontare comuni disturbi mentali, uso nocivo dell'alcol e disturbi psicologici nei paesi a basso e medio reddito.

09 ottobre 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Studi e Analisi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy