Quotidiano on line
di informazione sanitaria
22 SETTEMBRE 2019
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Assenze per malattia retribuite: Italia fanalino di coda dell’Ue per la spesa complessiva e procapite

Le spese di protezione sociale per le assenze per malattia, secondo l’ultima rilevazione Eurostat, retribuite rappresentano il 3,6% del totale delle spese per prestazioni sociali e sono il 12% della spesa totale per le prestazioni di malattia/assistenza sanitaria. La percentuale delle prestazioni sociali complessive spese in congedo di malattia retribuito varia tra gli Stati membri: rappresentava oltre il 5% delle prestazioni sociali totali a Cipro (8,5%), Germania (6,1%), Paesi Bassi (6,1%) e Lussemburgo (5,3%), le quote più basse sono state registrate in Grecia (0,7%), Italia (1,2%), Portogallo (1,4%) e Romania (1,6%).

14 GEN - Nel 2014 gli Stati membri dell'Ue hanno speso oltre 138 miliardi di euro in assegni per malattia retribuita (1% del Pil dell'Ue).  Cifra in aumento nel 2015, anche se non è presente il dato di alcuni Paesi e comunque mediamente sempre in aumento dal 2010 in poi praticamente ovunque, tranne che in Italia, dove – probabilmente anche per le politiche di controllo su eventuali abusi e contenimento della spesa - la cifra è andata sempre diminuendo, Danimarca e Norvegia che tuttavia rappresentano due Stati in cui la spesa per assegni malattia, calcolati come euro medi per abitante, è al top dell’Ue.
 
Le spese di protezione sociale per le assenze per malattia, secondo l’ultima rilevazione Eurostat, retribuite rappresentano il 3,6% del totale delle spese per prestazioni sociali e sono il 12% della spesa totale per le prestazioni di malattia/assistenza sanitaria.
 
Negli ultimi anni, la percentuale delle spese di protezione sociale per le indennità di malattia retribuite nell'Ue è leggermente aumentata, passando dal 3,4% nel 2010 al 3,6% nel 2014 quando in valori assoluti e per tutti gli stati membri è stata di 138 miliardi circa, mentre nel 2015 (assente il dato di Polonia e Turchia) è salita oltre i 151 miliardi.
 
La percentuale delle prestazioni sociali complessive spese in congedo di malattia retribuito varia però significativamente tra gli Stati membri. 
Rappresentava oltre il 5% delle prestazioni sociali totali a Cipro (8,5%), Germania (6,1%), Paesi Bassi (6,1%) e Lussemburgo (5,3%). 
 
Le quote più basse sono state registrate in Grecia (0,7%), Italia (1,2%), Portogallo (1,4%) e Romania (1,6%).
Dal punto di vista della media di euro procapite per abitante poi, la classifica vede in testa la Norvegia e il Lussemburgo rispettivamente con oltre 1.600 e quasi 963 euro (la media Ue 28 è a 295 euro) e in coda Romani e Serbia, rispettivamente a 17 e 23,4 euro. Ma l’Italia è al dodicesimo posto dal fondo classifica con 88,39 euro, mentre dopo di lei tra i partner maggiori dell’Ue c’è la Francia a quota 222,82 euro medi procapite per abitante.
 

 
                                                 Spesa totale 2010-2015 per assenze malattia retribuite (milioni di euro)

Fonte: Eurostat
 

Fonte: elaborazione Quotidiano Sanità su dati Eurostat
 


14 gennaio 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Studi e Analisi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy