Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 17 OTTOBRE 2019
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Cartella clinica elettronica. Un ripensamento critico sulla sua funzionalità negli Usa

Qual è il driver di costo che valuta l'efficienza e l'efficacia di una prestazione e ne determina la più alta o bassa remunerazione? Il parametro preso in considerazione è il tempo, espresso in minuti, che il medico dedica alla cura del paziente. Sse il medico passa più tempo a redigere la EHR e meno alla cura del paziente viene meno la finalità del Bundled Payments. E' stato così rilevato che l'EHR non è stata un elemento ottimale di risparmio sia nella sua specifica funzione sia nel rapporto di altre economie di scala

24 SET - Sono passati circa dieci anni dall'introduzione negli Usa della Cartella cliinica elettronica o EHR ( Elettronic health record) ed per questo motivo sulla stampa specializzata statunitense e nei siti sanitari on line è tempo di consuntivi e di valutazioni sulla funzionalità di questo strumento elettronico
Prima di addentrarci sul dibattito nei media relativo alle valutazioni positive o negative dell' EHR dobbiamo rammentare alcune questioni relative alla
“mission” che questo strumento doveva avere nel contesto della riforma sanitaria americana Affordable Care Act (ACA).

L'Obama care è stato una riforma che ha dato alla maggioranza degli americani un minimo di copertura assicurativa mediante soggetti federali o privati
Il costo finanziario di questa operazione è stato elevato ma gli esperti sanitari, dell'allora Presidente. avevano affiancato la riforma con tre strumenti di efficienza che avrebbero dovuto sensibilmente ridurre i costi complessivi della sanità americana dal 10% al 23% : prevenzione di alcune patologie più ricorrenti , EHR e nuovo sistema di rimborso sanitario che doveva superare i DRG per una forma di rimborso più attuale e meno rigida della precedente il cosiddetto Bundled Payments.


L'EHR fu rappresentato come il Santo Graal della medicina, per migliorare i risultati a costi sicuramente inferiori.

Questo sistema era stato introdotto finalizzato alla cognizione di quattro elementi che potessero descrivere il percorso fisiologico o patologico della salute di un paziente: inviare, ricevere, integrare o cercare informazioni sulla sua salute.

Un rapporto del 2016 del Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie (CDC) del Dipartimento della sanità e dei servizi umani americano ha rilevato che nel 2015 quasi quattro su cinque (77,9%) medici avevano installato nel proprio studio e stavano usando l'EHR, ma solo un il terzo di questi aveva utilizzato il sistema EHR e solo l'8,7% dei medici aveva utilizzato il sistema EHR per tutte e quattro le funzioni.

Pertanto, possiamo desumere, che EHR venga utilizzato attualmente come un block-notes con un elenco da barrare per sintomi e diagnosi o come un questionario da compilare quando stipuliamo un assicurazione medica privata.

L'EHR, in questo caso, ha poco senso e non può esplicitare come un evento ha portato a quello successivo, di come un sintomo si riferisce a un altro ed il contesto sensibile in cui si sono verificati i sintomi o gli eventi Non è adatto a comunicare l'esperienza complessa di un paziente o l'interpretazione di quell'esperienza mentre si evolve nel tempo.

Questo tipo di cartella clinica abbandona la narrativa in favore di una lista che disumanizza i pazienti, inoltre ostacola le capacità diagnostiche del clinico.
Pertanto partendo dai presupposti sopra esposti , la stampa specializzata statunitense, denuncia il grande handicap del sistema EHR.

Il problema più comune che si presenta in qualsiasi sistema informatico è la compatibilità del sistema stesso. A causa dell'incompatibilità dei vari sistemi, è necessario sviluppare un nuovo sistema in grado di integrare il sistema esistente ma è difficile e costoso sviluppare un nuovo sistema che integri vari sistemi che coinvolgano varie ubicazioni e diversi sistemi operativi.

La sfida corrente e principale è l'integrazione e l'interoperabilità dei vari sistemi tra unità operative ed utenti che potrebbero non avere la comprensione e la conoscenza delle informazioni correnti. Altri elementi che possono rendere, attualmente, difficile l'utilizzo dell'EHR è l'evoluzione tecnologica di strumentazioni per diagnosi, le immagini in formato elettronico non possono essere acquisite in modo corretto e visivo nella cartella elettronica.

Se a ciò aggiungiamo che molti dati storici e una serie di nuovi documenti ancora in forma non strutturata, come i report cartacei digitalizzati, non sono tradotti in campi di dati discreti nella EHR possiamo desumere la scarsa funzionalità di questo strumento elettronico a supporto della sanità.
Per ultimo, un'indagine (2016) dell'American Medical Association ha rilevato che i medici passano più tempo nella documentazione EHR che nella cura del paziente.

Se i risultati dell'indagine fossero veri, come sicuramente lo sono, allora come si concilia la EHR con il Bundled Payments? Il nuovo sistema di remunerazione delle prestazioni sanitarie introdotto dall'assicurazione statale Medicare nel 2016, prevede il rimborso del costo delle prestazioni per ciclo di cure e per alcune patologie più ricorrenti, diabete, malattie od interventi cardio vascolari, chirurgia ortopedica,asma bronchiale ed altro.

Ma qual è il driver di costo o nuovo parametro che valuta l'efficienza e l'efficacia della prestazione e ne determina la più alta o la più bassa remunerazione?
Il parametro preso in considerazione è il tempo, espresso in minuti (Time Driver Activity Base Cost), che il medico o meglio che l'equipe medica dedica alla cura del paziente. Naturalmente se il medico passa più tempo a redigere la EHR e meno alla cura del paziente viene meno la finalità del Bundled Payments.

Orbene da questa constatazione risulta che EHR non è stata un elemento ottimale di risparmio sia nella sua specifica funzione sia nel rapporto di altre economie di scala.

Se andiamo a constatare i riconoscimenti positivi attribuiti con l'introduzione dell'EHR, il quotidiano online MedMyne ne cita solamente uno, quello di un calo significativo negli errori sulla prescrizione dei farmaci …...We’ve seen a significant decline in medication prescribing errors, for example.
Ben poco se consideriamo gli annunci entusiasmanti ed i finanziamenti profusi per tale supporto elettronico sanitario
 
Mauro Quattrone
Albo degli esperti,dei collaboratori e dei ricercatori di AGENAS


24 settembre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Studi e Analisi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy