Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 18 FEBBRAIO 2019
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Al via la prima conferenza internazionale sulla sicurezza alimentare: 600 milioni di persone si ammalano ogni anno per il cibo contaminato e 420mila muoiono

I bambini sotto i 5 anni presentano il 40% delle malattie di origine alimentare, con 125.000 morti ogni anno. FAO/OMS/AU: le malattie di origine alimentare ostacolano lo sviluppo socioeconomico mettendo a dura prova i sistemi sanitari e danneggiando le economie nazionali, il turismo e il commercio. SICUREZZA ALIMENTARE E CAMBIAMENTI CLIMATICI OMS - CODEX ALIMENTARIUS OMS-FAO.

12 FEB - Da oggi e per due giorni ad Addis Abeba, in Etiopia, si apre la prima conferenza internazionale FAO/OMS/AU (Africa Union) sulla sicurezza alimentare.
Con circa 600 milioni di casi di malattie trasmesse da alimenti ogni anno, il cibo non sicuro rappresenta una minaccia per la salute e l'economia, colpendo in modo sproporzionato persone vulnerabili ed emarginate, specialmente donne e bambini, popolazioni colpite da conflitti e migranti.

Questa conferenza congiunta riunirà i ministri della sanità, i ministri dell'agricoltura, i principali esperti scientifici, le agenzie partner e i rappresentanti dei consumatori, dei produttori alimentari e dei distributori per:
- individuare le azioni e le strategie chiave per affrontare le sfide attuali e future alla sicurezza alimentare a livello globale;

- rafforzare l'impegno al più alto livello politico per aumentare la sicurezza alimentare nell'agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Le questioni legate all’alimentazione nel mondo sono molteplici, come sottolinea l’Oms:

- l'accesso a quantità sufficienti di alimenti sicuri e nutrienti è fondamentale per sostenere la vita e promuovere una buona salute;

- gli alimenti non sicuri contenenti batteri nocivi, virus, parassiti o sostanze chimiche provocano più di 200 malattie, dalla diarrea ai tumori;

- circa 600 milioni - quasi 1 persona su 10 nel mondo - si ammalano dopo aver mangiato cibo contaminato e 420.000 muoiono ogni anno, causando la perdita di 33 milioni di anni di vita in buona salute (DALY);

- i bambini sotto i 5 anni veicolano il 40% del carico di malattie di origine alimentare, con 125.000 morti ogni anno;

- le malattie diarroiche sono le malattie più comuni derivanti dal consumo di cibo contaminato, provocando la caduta di 550 milioni di persone e 230.000 morti ogni anno;

- la sicurezza alimentare e la nutrizione sono collegate. Il cibo non sicuro crea un circolo vizioso di malattie e malnutrizione, che colpisce in particolare i neonati, i bambini, gli anziani e gli ammalati;

- le malattie di origine alimentare ostacolano lo sviluppo socioeconomico mettendo a dura prova i sistemi sanitari e danneggiando le economie nazionali, il turismo e il commercio;

- le catene di approvvigionamento alimentare attraversano più confini nazionali. Una buona collaborazione tra governi, produttori e consumatori contribuisce a garantire la sicurezza alimentare.

Le malattie di origine alimentare sono di solito infettive o tossiche in natura e causate da batteri, virus, parassiti o sostanze chimiche che entrano nel corpo attraverso cibo o acqua contaminati.

Gli agenti patogeni di origine alimentare possono causare diarrea grave o infezioni debilitanti inclusa la meningite. 

La contaminazione chimica può provocare intossicazione acuta o malattie a lungo termine, come il cancro. Le malattie di origine alimentare possono portare a invalidità e morte a lungo termine. Esempi di alimenti non sicuri includono alimenti crudi di origine animale, frutta e verdura contaminata da feci e crostacei crudi contenenti biotossine marine.

I cambiamenti in corso nel clima, la produzione alimentare e i sistemi di approvvigionamento globali colpiscono i consumatori, l'industria e il pianeta stesso. Questi cambiamenti possono avere un impatto sui sistemi di sicurezza alimentare e pongono problemi di sostenibilità e sviluppo.

Questo, sottolinea l’Oms, è un momento cruciale che richiede un'urgente riflessione internazionale sulle azioni necessarie per rafforzare la sicurezza alimentare, che inizierà ad Addis Abeba e proseguirà a Ginevra. Verranno discusse le priorità in modo che le strategie e gli approcci in materia di sicurezza alimentare possano essere allineati tra settori e frontiere, rafforzando gli sforzi per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile e sostenendo la Decade of Action ONU sulla nutrizione.

La prima conferenza internazionale FAO/OMS/AU sulla sicurezza alimentare si svolge in vista del Forum internazionale sulla sicurezza alimentare e il commercio, organizzato dalla FAO, dall'OMS e dall'OMC a Ginevra il 23-24 aprile 2019.

12 febbraio 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Studi e Analisi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy