Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 12 NOVEMBRE 2019
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Bullismo. Nel mondo ne è vittima un bambino su tre. E l’Oms punta sulla scuola per combattere il fenomeno. Ecco il manuale

Gli alunni sono anche esposti ad altre forme di violenza in contesti educativi, compresi il cyberbullismo e le punizioni corporali, e nelle loro case e comunità, compresi maltrattamenti sui minori, incontri e violenza domestica, violenza delle bande e abuso degli anziani. "Prevenzione della violenza basata sulla scuola: un manuale pratico", sviluppato dall'Oms con i contributi dell'UNESCO, delinea importanti passi che le scuole possono intraprendere per attuare un approccio basato sull'evidenza per la prevenzione della violenza. IL MANUALE - IL PACCHETTO "INSPIRE".

25 GIU - Ogni anno fino a 1 miliardo di bambini sperimenta qualche forma di violenza fisica o sessuale o di abbandono. Essere vittima della violenza durante l'infanzia può danneggiare la salute fisica e mentale dei bambini e influire sulla loro intera vita. 

L’Oms mette a disposizione una nuova risorsa: “Prevenzione della violenza basata sulla scuola: un manuale pratico” che riconosce il potenziale delle scuole come uno scenario importante per facilitare gli sforzi di prevenzione della violenza.

I dati del sondaggio sulla salute degli studenti basato sull'istruzione globale dell'Oms indicano che il 34% dei bambini delle scuole ha riferito di essere stato vittima di bullismo nel mese precedente, mentre il 40% ha riferito di essere in un combattimento fisico nell'ultimo anno. 

Gli alunni sono inoltre esposti ad altre forme di violenza in contesti educativi, compresi il cyberbullismo e le punizioni corporali, e nelle loro case e comunità, compresi maltrattamenti sui minori, incontri e violenza domestica, violenza delle bande e abuso degli anziani. 


Al di là del danno alla loro salute e benessere, i bambini che hanno sperimentato qualsiasi forma di violenza durante l'infanzia hanno meno probabilità di diplomarsi e più probabilmente di essere assenti da scuola e mostrare risultati accademici inferiori.

"Le scuole sono ben posizionate per affrontare la violenza", osserva Etienne Krug, direttore Oms del Dipartimento per la gestione delle malattie non trasmissibili, la disabilità, la violenza e la prevenzione degli infortuni. "Non solo offrono istruzione e altre attività che sono di per sé una potente protezione contro la violenza, ma aiutano anche a modellare atteggiamenti sull'accettabilità della violenza, sull'uso di alcool e droghe, sul trasporto di armi e altri rischi. Allo stesso modo, prevenire la violenza nella società più ampia è un beneficio diretto per le scuole poiché sono più capaci di educare i bambini, promuovere l'apprendimento permanente e responsabilizzare gli studenti a essere cittadini globali responsabili".

Prevenzione della violenza basata sulla scuola: un manuale pratico, sviluppato dall'Oms con i contributi dell'UNESCO, delinea importanti passi che le scuole possono intraprendere per attuare un approccio basato sull'evidenza per la prevenzione della violenza. Il documento è scritto in un inglese semplice e è accessibile a vari tipi di pubblico tra cui insegnanti, amministratori scolastici e personale dei Ministeri dell'Istruzione.

Il manuale fornisce informazioni pratiche su come:
- Formare gli insegnanti in una disciplina positiva per ridurre l'uso di punizioni corporali;
- Includere la formazione di abilità sociali e di vita nel programma scolastico per aiutare i bambini a praticare come formare relazioni positive e risolvere i conflitti in modo costruttivo;
- Coinvolgere i genitori e la comunità per rafforzare le capacità genitoriali e sostenere l'apprendimento dei bambini;
- Insegnare norme sociali e di genere che possono aiutare a prevenire la violenza come la violenza da partner intimo e gli abusi sugli anziani più avanti nella vita;
- Rispondere alla violenza concentrandosi sulla riabilitazione e la correzione di comportamenti inappropriati.

Il manuale fornisce informazioni approfondite che aiutano a implementare il pacchetto tecnico INSPIRE: sette strategie per porre fine alla violenza contro i bambini, in particolare concentrandosi su interventi che possono essere erogati in contesti educativi. Se implementato, il manuale contribuirà molto al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile legati alla prevenzione della violenza e alla promozione dell'istruzione.

25 giugno 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Studi e Analisi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy